Ducati.it

Diventa socio Ducati Sardinia DOC

Coltelli - la Pattadese Ducati

Un gioiello di tradizione

Pattadese extralusso marchiata Ducati - Articolo tratto da LA NUOVA SARDEGNA

L'articolo è un pò fantasioso nell'inizio in quanto non vi è nessun accordo sull'esposizione nel Museo Ducati ma il resto è giusto.

11 dicembre 2011 —   pagina 34   sezione: Sassari
 PATTADA. Sarà esposto nel Museo Ducati a Bologna il primo coltello di lusso marchiato Ducati, realizzato dall’artigiano pattadese Massimo Manca di Luxury Knives in occasione di un recente trofeo di kart organizzato dal club ufficiale Ducati Sardinia Doc. La presentazione del prezioso manufatto è stata un evento nell’evento e ha fatto da accompagnamento a una prestigiosa manifestazione sportiva.
 Tutti sono rimasti a bocca aperta di fronte al coltello, interamente fatto, a mano. Si tratta di un tipico Pattadese con lama di 10 centimetri in Aisi 440 con manico in corno di montone, collarino in alpaca con rifiniture di dettaglio e loghi Ducati: un vero e proprio gioiello, racchiuso in una teca rossa fiammante.
 Il coltello realizzato da Massimo Manca è un esemplare unico, realizzato su richiesta dello stesso Ducati Sardinia Doc per festeggiare il settimo anno di attività e di traguardi fatti di collaborazioni con enti nazionali, internazionali, attività no profit e tante altre iniziative di vario tipo che hanno portato l’operato di "un gruppo di amici" a livelli di prestigio prima difficilmente immaginabili. Per celebrare questo compleanno il Club ha voluto farsi un regalo speciale, affidandosi alle mani esperte di un artigiano già noto nel mondo sportivo colorato di rosso. Massimo Manca, infatti, che vive e opera a Pattada, vanta già tra le sue realizzazioni una serie unica di coltelli marchiati con il cavallino rampante, disegnati e realizzati per la Ferrari in occasione del 60esimo compleanno della casa automobilistica di Maranello. Non poteva quindi che essere lui il «prescelto» per rappresentare in un pregevole prodotto artigiano i sentimenti di passione per il rosso fiammante Ducati ma anche per Sardegna, con la sua cultura e le sue peculiari forme artistiche. Con questa realizzazione si realizza quindi il connubio tra l’arte sarda e lo sport, nonché un ulteriore sodalizio tra Ducati e Ferrari, già unite nel mondo dei motori italiani e in quello dell’eccellenza produttiva. (b.m.)

L'ANTICIPAZIONE:

Ferrari ha realizzato per i suoi 60 anni una serie di coltelli di lusso concedendo a un produttore artigiano Sardo l'onore di questa realizzazione. Lo stesso artista stà ora realizzando il primo coltello Ducati di lusso grazie alla collaborazione con Ducati Sardinia DOC. Un oggetto di pregio dedicato al mondo Desmo Owners Club di Sardinia Doc.

Ci sono validi motivi per desiderare di possedere un coltello realizzato interamente a mano dalla sapienza di maestri coltellinai conoscitori delle tecniche piu' antiche. Crudele e raffinato, il coltello e' un oggetto che sprigiona forte fascino, soprattutto nelle sue versioni piu' eleganti e preziose, realizzate interamente o parzialmente, con materiali pregiati. Completamente in oro o finemente decorati con metalli e pietre preziose, i coltelli diventano grazie alle abili mani di Massimo Manca dei gioielli unici al mondo. Massimo Manca da' vita alle sue creazioni nel suo laboratorio di Pattada, piccolo paese nel cuore della Sardegna, conosciuto per la sua antica tradizione artigianale degli omonimi coltelli.

La nascita del coltello originario di Pattada secondo la tradizione è attribuita ai due fratelli Mimmia (Giovanni nella lingua Sarda) e Giuseppe Bellu che a cavallo tra il 1800 e il 1900 diedero vita alla "Resolza" così come è conosciuta adesso.

Ma già da prima Pattada, paese del "Logudoro" al centro della sardegna era conosciuta per la capacità dei suoi fabbri ( "frailalzos" ) di lavorare il ferro. Utili delle conoscenze e delle tecniche di lavorazione del ferro apportate dagli arabi e dagli spagnoli nei secoli precedenti i Fabbri di Pattada fecero col tempo del coltello oltre che uno strumento utilizzato nella quotidianità dei pastori anche un prezioso manufatto.

Caratterizzato dal manico in corno e dalla lama in acciaio a forma di foglia di mirto (pianta tipica mediterranea) "Sa Resolza" è stata soggetta col passare del tempo ad arricchimenti estetici e stilistici.

Il coltello di Pattada è considerato attualmente il coltello sardo per eccellenza, chiamato col nome di Resolza (termine che sembra derivi dai rasoria romani) o Pattadese viene costruito con molteplici varianti dall'originale, per forma, materiali e decorazioni e vanta in tutto il mondo numerose imitazioni.

FOTO IN GALLERY.

http://www.massimomancacoltelli.it