Ducati.it

Diventa socio Ducati Sardinia DOC

Ultime News

01.05.2019

Ducati Vs Vespa in pista (07/07/19)

Pista e strada, la prima prova totale!

WDW 2016 da record!

Numeri e novitÓ dal club!

WDW2016: Ducati Sardinia DOC tra gli appassionati del red planet, tutti i numeri di questa 9° edizione record!

Si è conclusa con un'affluenza record la nona edizione del World Ducati Week. Tanti, tantissimi partecipanti, così come tantissime sono state le moto che hanno rumorosamente riempito di colore il circuito di Misano. Tra queste una special di eccezione che il nostro club ha fatto realizzare con lo scopo di sensibilizzare e promuovere le associazioni Onlus supportate.
Oltre 81.000 presenze , in rappresentanza di 66 Nazioni del mondo, 159 Desmo Owners Club, provenienti da 38 Nazioni, più di 120 attività, un serpentone di 5.000 moto per la parata lungo 22 minuti: numeri incredibili che emozionano e si sommano ai momenti indimenticabili vissuti dai Ducatisti. 35 piloti Sardi e 5 accompagnatori.
Ci siamo divertiti insieme con in grandi campioni Ducati di ieri e di oggi, li abbiamo visti sfidarsi sull'asfalto di Misano nella Drag Race by Shell e nella polvere della Flat Track Race by TIM, ci siamo sfidati in giochi e gare, girato in pista, imparato i trucchi della guida off road con la DRE enduro, applaudito gli spettacoli degli stuntman e i concerti, abbiamo ballato allo Scrambler Party e mangiato insieme alla grande Rustida del sabato sera.

Abbiamo vissuto momenti splendidi in pista testando le nostre moto e la 1299S Special del club, allo stadio, sulla Riviera Romagnola letteralmente invasa da un fiume rosso: un'unica passione che ha unito anche gli oltre 200 dipendenti dell'azienda (operai, impiegati e dirigenti) presenti in forma attiva all'interno dello staff organizzativo del WDW2016.
Alle precedenti edizioni del WDW, ancora indelebili e bellissime nella nostra memoria, se ne aggiunge un'altra, che possiamo rivivere attraverso le foto e i video dell'evento, ricordi vivi di un weekend ricco di emozioni.


I numeri del WDW:

- 81.000 le presenze in circuito nell'arco delle tre giornate
- 90.000 mq di spazio occupati, all'interno del Misano World Circuit dal WDW2016 (+ 80% su spazi occupati nel 2014)
- 10.000 i giri in pista effettuati in totale da auto e moto durante il WDW2016
- 70.000 foto scattate dai fotografi dello staff
- 45 ore di video girati dallo staff durante i 3 giorni del'evento
- 66 Nazioni di provenienza degli 81.000 partecipanti al WDW2016
- 159 D.O.C. (Ducati Owners Club) tra cui il Ducati Sardinia DOC (uscente dal grande successo record del World President Meeting 2015 proprio in Sardegna) presenti al WDW2016, provenienti da 38 Nazioni
- 3 ore di Rustida allo Stadio Santamonica, dove 80 bagnini e 33 dirigenti Ducati hanno cucinato piadina e salciccia per i partecipanti al WDW2016
- 121 differenti attività svoltesi in pista nelle tre giornate
- 22 minuti il tempo che il serpentone di moto Ducati ha impiegato per uscire dal Misano World Circuit "Marco Simoncelli" per formare la parata di moto per Riccione
- 1.600 partecipanti e oltre 7.200 prove superate (ovviamente a tema Ducati) nei tre giorni di "Caccia al Tesoro WDW2016"
- 72 ore di scuole guida: DRE Safety (con Monster 821, Mionster 1200, Monster R e Hypermotard), DRE Enduro (con Multistrada 1200 Enduro), Fatl Track (con Scramler® Sixti2 400)
- Oltre 700 test ride fatti durante il WDW2016 cn il nuovo XDiavel e Scrambler® Sixty2 400
- 40 minuti di test ride della nuova 1299S Special del Ducati Sardinia DOC
- 9 i titoli iridati al via della Flat Track by TIM e della Drag Race by Shell Advance: 2 MotoGP per Stoner, 3 WSBK per Troy Bayliss, 3 per Capirossi (2 in 125 e 1 in 250), 1 in 125 per Dovizioso
- 5.000 persone hanno visto all'interno della Closed Room la nuova Supersport Ducati
- 8 pneumatici Pirelli "Diablo Rosso II" messi completamente sulla tela per i burn-out al termine della "Diavel Drag Race by Shell Advance"
- 310 i giornalisti presenti (170 italiani e 140 stranieri
- 35 Piloti del Ducati Sardinia e 5 accompagnatori seguiti da 2 furgoni assistenza
- 2 cene esclusive, WPM e party Doc vicino alla pista
- 5 ore di piscina nel circuito

Questi sono solo alcuni degli elementi salienti che hanno dato un esempio di ciò che è accaduto nel circuito e nelle aree antistanti.

Ma passiamo alla vera novità portata dal club in questa occasione. L’obiettivo era la realizzazione di un progetto originale che coinvolgesse gli elementi che hanno contraddistinto la storia del club e il supporto con le associazioni Onlus con cui sia tramite le competizioni, che tramite le squadre sportive, ci siamo adoperati per la raccolta fondi o per la sensibilizzazione delle problematiche a sostegno delle famiglie coinvolte. Considerando anche che Ducati stessa sensibilizza la sicurezza stradale e la massima correttezza durante la circolazione nelle strade pubbliche oltre che nei campi di gara, abbiamo quindi optato per mantenere di serie un modello di punta della gamma SBK intervenendo solo ed esclusivamente su elementi estetici o aerodinamici. Quale evento migliore per esporre le nostre idee e la creatività di chi ci ha aiutato a realizzare l’idea se non il World Ducati Week?

Primo elemento, deve essere realizzato da una azienda sarda di appassionati di motori con una forte connotazione artistica
Secondo elemento, non vi devono essere sponsor ma solo associazioni Onlus e l’unico altro nominativo che deve apparire è quello del realizzatore che deve svolgere il lavoro con lo scopo di realizzare il tutto a fine benefico
Terzo elemento, deve rappresentare la storia del club e raccontare la storia degli elementi salienti che hanno portato ad oggi. La grafica inoltre deve rappresentare la difficoltà e le problematiche che le persone che vivono all’interno delle associazioni devono superare attraverso molte peripezie fino alla fine di un percorso che, noi confidiamo, porti sempre più spesso alla luce ed alla soluzione. Per questo si dovrà accentuare una immagine del muso della moto molto aggressiva, combattiva e di indicazione verso l’andare avanti senza amai fermarsi.

Delle varie opzioni disponibili sul mercato la nostra scelta è caduta su Mr Neon di Cagliari che già da anni opera nel settore del Wrapping e che, seppure non avesse ancora mai operato sulle moto e con un livello di difficoltà così elevato come quello di una Ducati 1299, non ha esitato a manifestare la piena disponibilità nel cimentarsi nell’avventura.

Un compito certamente non facile che in corso d’opera ha manifestato le numerose complicazioni per il quale è stato necessario un breafing con il grafico realizzatore e il titolare dell’azienda. La sola parte di ideazione ha prodotto ben 4 bozze di cui la prima rivoluzionata fino ad arrivare ad un progetto base pre applicazione. Si è quindi cercato di applicare l’idea concettuale alle linee pure della carena della moto notato subito che in alcune parti vi erano delle problematiche nel seguire il concetto madre e per cui è stato necessario modificare alcuni elementi. Il lavoro è stato di tipo puramente artigianale "scolpendo" e tagliando ogni adesivo principale della livrea fino ad ottenere una base "guida" armoniosa su cui poi applicare i restanti adesivi realizzati a plotter.
Tanta la pazienza e bel oltre 30 ore di lavoro sono state necessaria per applicazione, smontaggio e rimontaggio dei pezzi.
Alla grafica si è cimentato il giovanissimo Davide Dessì, attualmente studente di transportation design presso l’istituto europeo di design di Torino che ha preso spunto da una analisi e studio delle livree ufficiale delle carene SBK e Moto GP di Ducati. Armonizzare tutti i concetti da esprimere e mantenere una linea semplice e pulita non era facile! Una sfida personale.
In sostanza è stato un lavoro di coordinazione meticolosa fra il club che ha commissionato tramite il presidente Francesco Usai, il grafico e il realizzatore e titolare dell’azienda Alberto.

Il risultato è stata una livrea che non passa inosservata e capace di colpire ed emozionare. Le linee assolutamente inedite danno una idea di carattere e energia ad indicare una "direzione", la volontà di andare avanti senza mai fermarsi e nonostante le difficoltà. Il tricolore ad enfatizzare i colori dell’Italia ed anche a rappresentare la purezza del bianco e la speranza del verde. Il rosso come base principale è l’indicazione della passione e della volontà che ha animato ed anima gli animi di chi lavora e crede in un obiettivo. 

DUCATI SARDINIA DOC STAFF