Ducati.it

Diventa socio Ducati Sardinia DOC

Ultime News

01.05.2019

Ducati Vs Vespa in pista (07/07/19)

Pista e strada, la prima prova totale!

Ducati & GC32 da dimenticare

Luci ed ombre

DUCATI & GC32 RACING TOUR
Tanti successi e soddisfazioni che fino ad oggi ci hanno fatto vivere un sogno ed emozioni bellissime….ma prima o poi capita anche il momento difficile e la pagina buia. Anche di questo ci si fa una ragione, ci si riflette e se ne fa tesoro imparando qualcosa di nuovo. Una cosa è certa, anche in queste occasioni, quando il gruppo è solido,  si va avanti con una nuova lezione utile! Ma cosa è accaduto? Ecco la recensione.

L’EVENTO MONDIALE
Villasimius ha ospitato per la prima volta una competizione internazionale,un evento di massimo prestigio a cui abbiamo subito creduto e dove ci siamo impegnati su richiesta e concessione dell’organizzazione con particolare aiuto da parte di Mirco Babini (socio del club e responsabile delle attività racing all’interno dell’evento). Tanta l’attesa e l’emozione. Il tutto ha creato molta curiosità perché finalmente era possibile conoscere, integrarci, imparare qualcosa su un nuovo mondo della velocità!
Nel nostro mare meraviglioso si è infatti svolta la seconda tappa del prestigioso GC32 Racing Tour, come da programma tra il 28 Giugno e il 1° Luglio, in Sardegna per la prima volta in assoluto.
I famosi catamarani volanti si sono sfidati in spettacolari acrobazie a soli 300 metri dalla riva nel tentativo di abbattere il muro dei 40 nodi.
L’evento è stato organizzato grazie al supporto della Regione Sardegna, dell’Amministrazione Comunale di Villasimius, dell’Area Marina Protetta di Capo Carbonara, della Marina di Villasimius e della Lega Navale Italiana Sez. di Villasimius.

I NOSTRI PREPARATIVI
Siamo andati in supervisione già dal lunedì al fine di parlare con la Direzione, definire gli ultimi aspetti della nostra partecipazione e quelli operativi. Tanta gentilezza e supporto, grandi sorrisi e voglia di fare. Con l’obiettivo di predisporre al meglio il tutto dalla sera prima, nonostante i numerosi impegni del periodo e varie concomitanze (tra cui la visita dei rappresentanti del DOC TAIWAN e DUBAI), il sabato sera eravamo a Villasimius per portare allestimenti e le moto da esporre. I pacchetti proposti dall’organizzazione si articolavano in:
1) LOUNGE: Area Riservata VIP con colazione, pranzo ed aperitivo esclusivi ed abbondanti (come del resto l’evento presume). Euro 50,00
2) GARA DAL GOMMONE: Visione delle gare direttamente dai gommoni autorizzati ed in punti di grande spettacolarità. Euro 60,00
Ambedue i pacchetti euro 100,00 a persona.
Concordati gli elementi principali per l’esposizione di due moto del club e allestimenti in area riservata antistante la premiazione e parcheggio moto riservato.


COME E’ ANDATA
La mattina presto sveglia alle 7.00 ed incontro con il gruppo con direzione Villasimius! Tutti molto emozionati e pieni di aspettative con anche una bella sorpresa, la presenza di Francesco Vacca reduce dal brutto incidente stradale accorsogli. Francesco nonostante tutto non ha voluto mancare.
Alle ore 9.00 puntuali eravamo già fronte area riservata per il ritiro dei nostri "pacchetti evento" e per l’allestimento della piazza.
Da subito abbiamo notato vari fattori inaspettati se si considera il tipo di evento e il suo blasone. Infatti, nonostante avessimo già predisposto tutto l’allestimento in accordo con Babini e un’altro componente della direzione, ci è stato chiesto di disallestire e spostare i mezzi. Abbiamo pertanto, abbastanza sconcertati, spostato le moto e fatto presente la necessità di poter disporre delle delimitazioni e un punto preciso in cui lasciare i mezzi sia per una questione di sicurezza che per evitare danni eventuali. Abbiamo pertanto atteso ben 3 ore senza ricevere ne risposte ne supporto. Ritenuta l’attesa più che sufficiente e considerando che la cosa pareva più un problema che un vantaggio….abbiamo optato per disallestire il tutto e portare le moto in un parcheggio più defilato.
Nel mentre, i soci che attendevano di essere chiamati per l’accesso ai gommoni per seguire la gara…..avevano appena scoperto che……erano già partiti!!! Il tutto senza che, nonostante si parlasse di un veramente esiguo numero totale di partecipanti, vi fosse una spunta o controllo da parte degli addetti preposti. Non è restato altro che attendere il turno successivo.
Nel mentre l’area "lounge VIP" si scopriva che di VIP ne aveva solo il nome. Più un ambiente realizzato per il ritrovo volante delle squadre di regata che per "gli esterni". Numerose le lacune sia per la colazione che per il pranzo che abbiamo tutti paragonato a quello di una mensa. Alla estrema gentilezza dei camerieri si alternava una contrastante scarna qualità dell’offerta proposta. L’importo pagato paragonato a servizio offerto era a dir poco scandaloso se si considera che il gruppo è formato da persone molto alla mano e piuttosto comprensive.
Altro neo dell’evento era la mancanza di "integrazione" sia fuori che dentro. Nessuna presenza di commentatori, musica, comunicazione. Più un area di "disbrigo" funzioni organizzative e riposo senza valore aggiunto ad eccezione di un monitor con il posizionamento in tempo reale delle imbarcazioni.
Grande delusione di tutti al punto tale da essere costretti a chiamare immediatamente alcuni soci ritardatari per fargli evitare di venire a sostenere una spesa inutile. Infatti gli altri locali, bar e ristoranti adiacenti fornivano servizi ben superiori e con prezzi…..decisamente più coerenti.
Fortunatamente i soci che avevano comprato il turno in gommone per vedere la gara erano finalmente riusciti ad accedere al secondo turno e, finalmente, godere dello spettacolo da vicino. Un gommone da 350 cv sfrecciava con loro sopra fra il percorso di gara permettendo di seguire perfettamente ogni attività svolta e le fasi di ingaggio, allungo in velocità con l’uso del foil e le curve…..a dir poco impressionanti per la loro rapidità!!
Per chi era a terra……nessuna visione, nessuna diretta (salvo gps sul monitor), nessuna indicazione su eventuali punti in cui si poteva andare per vedere le evoluzioni.
In sostanza da una parte vi era l’articolazione di una gara bellissima con mezzi ipertecnologici e grande enfasi grazie ai gommoni che "inseguivano" i catamarani e, per i più fortunati che potevano spendere ben 350,00 euro, la possibilità di essere seduto su uno di essi durante la stessa gara. Una persona per catamarano!
Dall’altra parte vi era molta confusione, un certo lassismo e mancanza di attenzione per i particolari che un evento del genere non può prescindere d’avere. Una serie di carenze che non ci erano mai capitate prima.
Nonostante il totale malcontento di tutti abbiamo optato per chiudere la manifestazione senza grandi questioni. Solo alla fine, con lo scopo di far presente quelle che sono state le carenze da noi riscontrate senza fare eclatanti rimostranze (che avrebbero potuto starci) il Presidente del Club Francesco Usai ha comunicato con la referente diretta dell’area (Eleonora della Ventana Group) senza ricevere scuse e solo risposte infastidite. Lo stesso Presidente si è quindi scusato con i soci per la mortificante situazione in quanto, come in tutti gli eventi, chi dirige si prende onori e anche le responsabilità indirette. Una cosa è certa, come al solito i Ducatisti hanno mostrato di essere dei signori e, di certo, questa pseudo collaborazione non avrà un seguito ne un futuro in quanto le premesse sono state disattese in modo catastrofico e clamoroso.
In generale in questi eventi teniamo sempre un pass per la nostra collezione ricordi, in 13 anni questa è la prima volta che lo abbiamo strappato e buttato via per NON ricordare questa giornata.
Il nostro plauso va a chi ha portato l’evento sull’isola e ne ha curato gli aspetti della competizione, non possiamo dire altrettanto su chi ne ha curato il servizio, l’assistenza ai partecipanti "privati". Ma del resto…..questo è già stato espresso a chi di dovere.

DUCATI SARDINIA DOC STAFF