Ducati.it

Diventa socio Ducati Sardinia DOC

Ultime News

01.05.2019

Ducati Vs Vespa in pista (07/07/19)

Pista e strada, lo prima prova totale!

Ducati, Ferrari & Air Show - Decimo 2009

1 incontro ufficiale al mondo Ducati, Ferrari, Air Force!

PERSONE E MEZZI ESPOSTI AL 1° EVENTO MONDIALE DUCATI, FERRARI, AERONAUTICA MILITARE, PAN in occasione del 50° anno di attività della Base di Decimomannu.

Suona ancora nelle nostre orecchie la musica, il sound di venti delle nostre bicilindriche selezionate per il grande evento del 25 settembre 2009. Mentre accendevamo le moto una ad una ci guardavamo l'uno con l'altro accelerando a ritmo e sorridendo nel sentire l'intonazione dei vari scarichi che buttavano fuori note fatte di potenza e passione. Un evento che ha attirato tanti curiosi, circa 10.000 i visitatori (reali) e l'affluenza al 50° anno di collaborazione fra la base aerea di Decimomannu e le forze straniere. Una festa che ha riservato a tutti una sorpresa, si è infatti creato in sordina un evento nell'evento che non è stato pubblicizzato a causa dei gravi avvenimenti che pochi giorni prima hanno causato il decesso di alcuni militari Italiani all'estero tra cui uno sardo.

Nessuno si aspettava di trovare una mostra statica che esibiva aerei, moto e macchine che dagli anni 60 ad oggi, una rappresentativa che mostrava l'evoluzione dei mezzi che hanno dato lustro all'Italia dei motori. Ducati Sardinia DOC (Francesco Usai), Ferrari Club Italia delegazione Sardegna (Michele Tocco), PAN e Aeronautica Militare (Magg. Solinas e il nostro Top Gun Italiano Bartolini) hanno orchestrato un evento unico che per la prima volta al mondo mostrava il massimo dell'espressione motoristica che tutto il mondo ci invidia con uno show statico e operativo tale da lasciare senza fiato e senza un attimo di pausa. Uno spazio espositivo enorme strutturato su due piste di atterraggio e uno spiegamento di uomini notevole e di fortissimo impegno. Oltre 50.000 euro (e non 150.000 come si è raccontato in alcune testate) di spesa per ricordare che siamo ITALIANI, che siamo un popolo che ha ancora uomini che dedicano la loro VITA e la loro energia per far si che il nostro territorio viva in pace e tranquillità, sicurezza e progresso.
Moto, auto e aerei hanno fatto la loro parte con un successo che è andato oltre qualsiasi immaginazione regalando sorrisi, adrenalina e divertimento.

La stampa e i giornali forse non erano presenti all'evento, forse qualcuno dormiva o forse semplicemente è bene che qualcuno impari a fare bene il suo lavoro, in pochi ha detto tutto questo e in molti oltre ad aver riportato cifre dell'evento completamente sballate si sono dimenticati di esprimere ciò che è veramente importante in questo evento ovvero le persone, lo spettacolo e il "cuore". Non è bastato disegnarlo nei cieli.

Noi eravamo li e lo abbiamo vissuto da protagonisti a partire dal 23 settembre con l'arrivo delle moto che hanno riposato affianco ai Tornado proprio di fronte alla pista. Ad accoglierci i militari della base che sono rimasti con noi fino a sera inoltrata per poi finire tutti insieme al "tedesco" per una birra e un ottimo filetto al pepe verde.....e chi se lo dimentica. Nonostante il maltempo, la pioggia e le condizioni avverse il Ducati Sardinia DOC era lì, unito dallo spirito di amicizia e passione che anima tutti i soci che sono giunti per dare supporto e collaborazione.
Il 24 pomeriggio eravamo nuovamente lì per proseguire con l'organizzazione dell'abbinamento aerei/moto/auto, il posizionamento e la gestione operativa  degli spostamenti e del controllo di sicurezza. Tutti hanno fatto la loro parte e si sono sacrificati dedicando tempo e impegno per un fine comune...spesso ci si dimentica di come alcuni uomini si differenzino dalla massa proprio per questo, per lo spirito di sacrificio e per un bene comune che è disinteressato, non ha fine di lucro ma semplicemente uno scopo di condivisione. E' grazie a loro che tutto è stato possibile, è grazie a quelle persone che oggi possiamo parlare di questo EVENTO. Il pomeriggio è stato animato da un servizio fotografico curato da Francesco Scarpetta e che mostrava le Ducati più belle, un Tornado e una Ferrari 355 Spider. La sera infine sono arrivati anche i ferraristi, che per il 95% provenivano dal nord e centro Sardegna. Oltre 300 km funestati dall'acqua hanno costretto i piloti ad andature ridottissime........ma non si sono persi d'animo e ci hanno raggiunto.........per un'altra meravigliosa serata tutti insieme a brindare e festeggiare.

L'EVENTO:

Sveglia alle 5.00 del mattino per predisporre tutte le attività tra fotografo, modella e militari. Un avanti e indietro continuo di mezzi grazie al supporto di Francesco Scarpetta, Michele Tocco, Maurizio Salis, Simone e Giordano Loi che si sono adoperati dall'alba per posizionare i mezzi e organizzare tutte le mostre convenute nello schema espositivo su tutta la pista. Tra lo sguardo di ammirazione dei tanti militari, piloti di aerei, associazioni benefiche e comunali presenti......le moto e le macchine sfilavano costantemente e si posizionavano in modo ordinato con il loro inconfondibile sound che rompeva lo scenario surreale dell'alba.
Affiatati, sempre pronti e in costante supporto comune abbiamo lavorato per  poi essere gratificati da una visione bellissima che potete capire solo parzialmente con le foto..........solo chi era presente sà ciò che intendo.

L'afflusso della gente è avvenuto dalle ore 9.30 circa fino a diventare un autentica MAREA umana alle 11.00. Tutti i ragazzi del club si sono impegnati per stabilire ordine e controllo sui mezzi, ognuno ha controllato una specifica area fino al momento dell'AIR SHOW diviso fra perazioni di soccorso in elicottero, un esibizione spettacolare di un Eurofighter e infine con ben 25 minuti di PAN.........tra il pubblico in visibilio.
Ancora più stupefacente l'ondata di gente che ha chiuso l'evento fermandosi nella mostra statica ad ammirare pezzi bellissimi e unici presenti grazie anche alla collezione messaci a disposizione da Diego Montefusco (su cui spicca una Ducati 750 e una 996R firmata da Fogarty).
Verso le 15.30, a pubblico quasi defluito, ci siamo trattenuti per concentrare in un unico punto le moto e le macchine e........lasciare coccolare il nostro udito dal sound delle moto che si sono accese una dopo l'altra raccogliendo le ultime persone. Fra foto ricordo.....per il nostro prossimo "calendario" e saluti ci siamo trattenuti fino alle 10 di sera con gli alti gradi della base e un ultimo saluto.

Una collaborazione che è stata apprezzata con grande successo da tutti e che, visto che la stampa non se n'è accorta, comunico a tutti i soci che, come sempre, da veri signori, sono entrati in gioco dando il massimo e sono tornati a casa felici di aver vissuto insieme un esperienza che resterà fra i più bei ricordi degli anni a venire. GRAZIE A TUTTI VOI che siete presenti ogni volta che siete chiamati a contribuire a questi momenti, GRAZIE per le belle parole e all'aiuto, fattori che non sono mai scontati e che servono a dare benzina a questo Club. GRAZIE A VOI CHE SOTTO QUELLA MAGLIA CON LA STELLA RENDETE POSSIBILE TUTTO QUESTO.

Ducati Sardinia DOC STAFF


I NOMI DEI PILOTI: Persona - Modello Ducati - Anno - Passeggero

Diego Montefusco 98 Sport 54
                         100 Sport 60
                         750 Sport 73
                         996R 02
Simone Loi 350SS 92
Stefano Passera Monster 800 98
Ignazio Pau Monster 750 00
Lorenzo Cabras SS900 01 + Maria Assunta cherchi
Andrea Murtas SS750 01 + Stefania Lussu
Efisio Cinus 998S FE 03 +  Luana Scalas
Enas Davide 749 04 + Marras Daniela
Filippo Palla SS800 04
Roberto Argiolas Monster 04
Vincenzo Melis - 749 04 + Maria Silvia Medda
Giovanni Maxia 749S 05 + Consuelo Pisano
Giorgio Serci Monster 620 05 + Benedetta Pilloni
Giordano Loi 999S 05
Francesco Usai 999S 06
Sebastian Moi Monser 695 06 + Viola Moi
Manuel Sira Monster 696 08 + Eleonora Cossu
Mario Erta 848 08 + Mariaelena Uccheddu
Maurizio Salis 848 08 + Nicola Pillai