Ducati.it

Diventa socio Ducati Sardinia DOC

Ultime News

01.05.2019

Ducati Vs Vespa in pista (07/07/19)

Pista e strada, la prima prova totale!

7 Ducati Sardinia Test Day & 3 Challenge (2012)

Titoli piloti 2012 e cronostoria dell'evento!

7° TEST DAY e 3° CHALLENGE- STAGIONE DUCATI 2012 - Due giorni per 31 piloti tester e 19 iscritti al Challenge, 5 categorie, 713 giri di pista e 1.140 km percorsi (solo piloti Challenge), oltre 1.300 quelli con le moto test!!!! Grande sorpresa….il tempo perfetto che ha accompagnato la nostra avventura nonostante le previsioni di pioggia che lasciavano poche speranze. La "fede" dei ducatisti ha avuto la meglio su tutto anche questa volta!

Quest'anno più che mai, nonostante la crisi economica, nonostante le numerose difficoltà divise tra previsioni del tempo avverse, spese impreviste, mezzi di trasporto per le moto difficili da reperire, tutti i soci del club hanno sentito in modo particolare il richiamo del test day e del Challenge. Un pò per la presenza della Ducati 1199S Panigale, un pò perché il Challenge riscuote sempre maggior successo e richiamo, un pò perché questa formula si perfeziona di anno in anno…..alla fine il numero di piloti era davvero eccezionale e degno di nota considerando che tutti gli altri trofei faticano non poco a mantenersi in vita e spesso radunano a malapena la metà degli iscritti.
Avere 19 iscritti al Challenge significa una forte volontà, di tutti, d'essere presenti all'evento per misurarsi e confrontarsi con il mondo della pista e delle competizioni per affinare la propria guida e migliorarsi sempre di più ed in totale sicurezza. La nostra formula inoltre ha permesso di favorire la coesione dei partecipanti, che ogni anno vede l'arrivo di nuovi amici interessati. Nelle pause, tra un turno e l'altro, nei box si respirava aria di amicizia, ci si scambiava idee e consigli, si facevano foto, ci si divertiva, si controllavano continuamente i tempi e si parlava di un pò di tutto. Come nel bel motociclismo di una volta e con quello spirito che, purtroppo, in molti eventi si stà perdendo a causa dell'eccesso di competizione. Quì tutti eravamo una piccola famiglia! Ricordiamo anche che le moto Test e alcune moto Challenge riportavano le scritte, al posto degli sponsor, delle associazioni sostenute nel corso degli ultimi anni e che, riteniamo doveroso, debbano essere sempre in vista durante gli eventi: ASGOP e FIBROSI CISTICA.

La grande incognita è stata il tempo. Abbiamo lavorato veramente duro per permettere che l'evento riuscisse al meglio e la macchina organizzativa ha fatto iun forte sforzo per fare in modo di dimezzare i tempi di iscrizione e predisposizione di tutte le attività di gestione del paddock. Modulistica, gestione dell'elenco dei partecipanti, regole, modalità di adesione, tutto è stato diffuso preventivamente. Massima flessibilità e collaborazione tra i vari soci è stata la ciliegina sulla torta ma……, le previsioni del tempo sembravano vanificare gran parte di tutto questo lavoro fino alla mattina della domenica.

IL SABATO:
Il giorno di sabato, con dei bei nuvoloni scuri che coprivano il sole, sembrava sarebbero arrivate le peggiori condizioni e la domenica la definitiva pioggia battente. Siamo arrivati il pomeriggio alle 13.30 per iniziare ad allestire il box e avviare i turni del test day. Ad attenderci Claudio Chiodini e Lorenzo Biagi che, dopo un lauto pranzetto tipico sardo e un goccetto di vino, ci attendevano con le moto già giù dal furgone.

Due giorni di test organizzati in modo tale da suddividere meglio i partecipanti. Le sessioni divise hanno permesso a tutti di poter saggiare le doti di guida della 848 Evo e della 1199S Panigale nelle migliori condizioni possibili. Nonostante alcune problematiche con la disponibilità dei box comunicateci dalla direzione della pista, per le quali abbiamo dovuto dividerci in 3 aree distinte ma vicine anzichè utilizzare un unico box grande, siamo riusciti a strutturare le attività e gli spazi in modo complementare. Il sabato è stato particolarmente divertente per l'emozione di poter fare tutto con calma e gustare le attività in pista, suddividendo il carico di lavoro, riducendolo per la domenica e permettendoci anche qualche divertente siparietto e servizio fotografico sul finale. La sera, dopo una pausa presso il B&B Il giardino degli Aranci, che era stato messo in "tutto esaurito" per la nostra presenza, si è svolta la cena di gruppo con tutti i partecipanti che, per motivi logistici, hanno preferito arrivare il giorno prima. Gran finale in piena notte con il mirto party gentilmente offerto dalla proprietà del B&B!

Sveglia presto la mattina della domenica, alle 8 eravamo già tutti in piedi. Con timore ci siamo affacciati alla finestra attendendoci nuvole e pioggia e invece….il sole! Un sorriso raggiante si è quindi diffuso in tutte le stanze del B&B ed i piloti e accompagnatori si sono presentati alla sala colazioni con un'aria di felicità pressoché surreale!!!! Stefano Tuveri assaggiava i biscottini fatti in casa percorrendo mentalmente le curve della pista ed ognuno di noi, a modo suo, era già misticamente proiettato verso la pista e godeva di questo "regalo inatteso"! Nel mentre lungo strada già arrivavano gli altri piloti che provenivano da tutta la Sardegna e che, non si sono fermati davanti a nulla pur di essere li!

Rispetto al 2011 la pista si presentava in condizioni certamente migliori ed i rattoppi a fine rettilineo erano certamente meno insidiosi dell'ultima edizione….e anche i tempi sul giro e la sicurezza in pista ne hanno beneficiato.

LA DOMENICA:

Come di rito, dalle 08.30 del mattino si è registrato l'arrivo dei piloti iscritti e l'avvio delle prove cronometrate del Challenge. I box erano un continuo vai e vieni di piloti divisi tra la fila dei tester della Panigale e della 848 Evo e i piloti che iniziavano i primi turni cronometrati della propria categoria.

CATEGORIE IN GARA:

1) SUPERBIKE
2) MEDIE
3) MONSTER/HYPERMOTARD
4) SUPER SPORT/DIAVEL
5) MISTA (non Ducati)

Direttore di test di quest'anno, per la domenica, era Paolo Caocci che ha svolto un ottimo lavoro permettendo di rispettare i tempi e la gestione dei recuperi, già preventivamente pianificata dalla nostra organizzazione. A differenza del 2011 quest'anno il test day è stato riservato solo ai soci Exclusive e infatti i benefici sono stati evidenti. Una sola scivolata senza danni al pilota, e praticamente irrisori alla 1199S Panigaleil, solo durante la giornata di sabato. La domenica è tutto filato liscio con delle pause dovute a piccole scivolate di piloti in gara.

Nel mentre, infatti, il Challenge aveva iniziato a pieno ritmo e già dalle ore 11.30/12.00, prima della pausa pranzo, si iniziava a vedere la battaglia per il primo posto di ogni categoria. Un parco moto veramente di interesse e con special Ducati di prim'ordine in ogni categoria! In particolare si segnalano la Monster versione Corse di Marco Manca, la Hypermotard SPC di Fabio Cannas, la 1098 Xerox di Giuseppe Guida, la 999S Desmosedici di Francesco Usai, e gli immancabili Giordano e Simone Loi con la Desmoinfinito e la 748 Special che però hanno girato il Sabato fuori dal Challenge per la sola prova delle moto test e turni privati. Purtroppo, verso la metà della mattina si sono registrate due scivolate nella categoria Super Sport/Diavel. Nel primo caso, per una perdita di aderenza della moto, un pilota è stato costretto alle cure mediche ed ha dovuto lasciare la pista in ambulanza. Tutti i partecipanti hanno comunque seguito la vicenda anche nel corso della serata per sincerarsi, tramite le notizie fornite dal nostro staff, che tutto fosse ok e che il pilota stesse bene. Questo per evitare disordine e soprattutto inutili gruppi di persone che ostacolano il lavoro degli operatori delle ambulanze. Nel secondo caso il tutto si è chiuso con danni irrisori solo al mezzo.

Nel pomeriggio i box hanno ripreso una calma irreale fra panini, bibite, risate e commenti sulle attività della mattina, riflessioni sulle tecniche di guida e metodi di interpretazione della gara. Riavvio delle attività alle ore 14.00.

IL CHALLENGE - IL TERZO TROFEO DEDICATO AI SOCI E PILOTI DUCATI IN SARDEGNA

Alle ore 9.30 del giorno 30 SETTEMBRE 2012 ha avuto avvio il terzo CHALLENGE DUCATI in Sardegna. La formula dei giri veloci si è confermata ancora una volta di grande successo ed i piloti si sono mostrati molto soddisfatti anche a fine evento. La formula dei turni liberi con giornata intera, oltre ad avere un costo più accessibile, ha permesso di alternarsi tra box e pista in modo più calmo e mirato al fine di sistemare il setting delle moto al meglio, trovare le migliori traiettorie e migliorare progressivamente la loro prestazione sul giro.
La gara infatti è stata la più bella da quando ha avuto inizio il Challenge, esaltante e piena di colpi di scena fino all'ultimo giro. Ecco la graduatoria:

Categoria - Pilota         Modello moto - Distacco
SBK - SUPERBIKE
1° Giuseppe Guida (1098 Xerox)
2° Francesco Usai (999S Desmosedici)  a + 0.986
3° Filippo Tuveri (1098S)                         a + 1.766

MEDIE (748/848)

1° Giorgio Serci (749) 55.500
2° Federico Aramu (749R)                      a + 0.497
3° Mario Fadda (749)                              a + 3.312

MONSTER/HYPERMOTARD

1° Marco Anedda (Monster)
2° Fabio Cannas (Hypermotard)              a + 1.874
3° Marco Manca (Monster)                      a  + 2.470

SUPER SPORT/DIAVEL
1° Filippo Palla (SS)
2° Roberto Argiolas (SS)                         a + 2.654
3° Simone Parente (Diavel)                     a + 4,414

MISTA
1° Jury Portas (Suzuki)              
2° Francesco Vacca (triumph)                 a + 6.399

I RISULTATI PER CATEGORIA:

MEDIE - 748/848: Anche nel 2012 la sfida per la vittoria è stata sicuramente la più incerta e combattuta di tutto il Challenge. Federico Aramu e Giorgio Serci si sono fronteggiati dalla mattina alla sera. La mattina Serci si è subito portato in testa con un tempo di 56.352 mentre Aramu seguiva a 57.964 e Fadda a 58.812. Il pomeriggio Aramu ha quindi provato a cambiare radicalmente il setting della moto e si è portato in testa a mezz'ora dalla fine anche grazie ad un provvidenziale cambio gomme. Serci, beffato nel 2011 proprio sul finale, è quindi tornato in pista per due volte ed ha spuntato un inaspettato tempo (quasi record di categoria, 55.435 di Giordano Loi nel 2010) di 55.500. Aramu ha quindi provato il tutto per tutto fermandosi prima dello stop delle ostilità a 55.992. Insomma un finale che si è giocato veramente in un margine minimale di tempo. Una sportiva stretta di mano fra i due piloti ha quindi concluso una bellissima battaglia a suon di giri veloci.

MISTA:
Vince agevolmente Jury Portas su Suzuki che nonostante fosse un pò arrugginito abbassa di tre secondi il suo tempo con un cambio di gomme a fine mattina e spunta un 55.550. Ottima la sua progressione che lo ha visto abbattere il suo tempo iniziale di oltre 2 secondi! Grande assente Matteo Puddu. Buona gara per Francesco Vacca al debutto su Triumph, ottima la costanza dei tempi.

SUPERBIKE: Si riprende la battaglia con grande assente lo scorso vincitore della categoria nel 2011, Giordano Loi che, purtroppo, non è potuto essere presente la domenica per problemi di lavoro. La gara è stata piuttosto equilibrata e per lo più si è giocata nei turni della mattina. Usai e Guida hanno girato sul passo di 57.900 e 58.300 per tutta la mattina ma alla fine  il pilota della 1098 Xerox ha spuntato il tempo con un giro molto buono, 56.892. Usai ha quindi fatto rientro ai box con un 57.756 ma in evidente crisi di gomme, praticamente finite sul lato sinistro (quello maggiormente sofferente in questa pista). Il pomeriggio Usai ha provato un primo turno di test ma i tempi alti dovuti al crollo della gomma posteriore e un problema alla pompa del freno lo hanno costretto ai box per le riparazioni. Guida è riuscito comunque a limare un poco il suo tempo fino a 56.802. Sistemata la moto dai meccanici Ducati (Chiodini e Biagi) e sostituita la gomma posteriore da quella in mescola (ormai andata) a quella stradale (unica alternativa "disponibile"), Usai è riuscito a fare un solo altro turno con un leggero miglioramento a 57.704. Filippo Tuveri ha fatto una buona gara ma problemi di assetto, riscontrati anche da Guida, non gli hanno permesso di sfruttare a pieno la potenza della sua 1098S e si è quindi dovuto accontentare del terzo posto. La gara è stata comunque incerta fino alla fine in quanto il margine di miglioramento dei piloti era per tutti e tre elevato ma, per vari motivi, i valori sono rimasti invariati fino alla fine.

MONSTER/HYPERMOTARD: Bella la gara di questa categoria che ha visto molti avvicendamenti alla testa della classifica. Fabio Cannas da subito protagonista con la sua Hyper e con un tempo di 1.04.179, seguito da Anedda con 1.06.221 e Manca con 1.06.389, leggermente più attardato Passera con 1.06.945. Dopo la pausa pranzo i piloti si sono impegnati al massimo per ridurre i propri tempi e, sul finale, Anedda ha soffiato la vittoria a Cannas con un 1.03.976 contro l'1.04.130. Per il terzo posto ha avuto la meglio Manca con un 1.05.427 contro l'1.06.750 di Passera. Impressionante la serie di giri inanellata dai due protagonisti, rispettivamente 81 e 89 nel corso delle due sessioni.

SUPER SPORT/DIAVEL: In questa categoria nuova l'ha spuntata Filippo Palla che ha fatto subito un ottimo inizio e il miglior tempo sul giro. Purtroppo una scivolata lo ha costretto al ritiro ma, all fine, il suo tempo sarà il migliore di categoria anche a fine serata, 1.04.678. Secondo posto per Argiolas con un 1.06.024, anche lui scivolato ma senza conseguenze. Terzo posto per Simone Parente che ha accusato i limiti di piega della sua moto che, in una pista stretta come Mores, non permettono di sfruttare la cavalleria a pieno.

Si ringraziano per la collaborazione: Stefania Nioi (supporto organizzazione pernottamenti), Paolo Caocci (direzione Test Day della domenica), Matteo Puddu (supporto al trasporto dei mezzi), Stefano Passera (supporto predisposizione stampati per gare e test day), Giorgio Serci (accoglienza e registrazione piloti), Doriano Mucelli - Fabio Cannas - Claudia Pusceddu - Roberto Becciu e altri amici e soci che hanno supportato l'evento con le loro fotografie, Efisio Cinus (assistenza e supporto nel seguire il pilota infortunato) e tutti coloro che hanno collaborato a regalare anche agli altri, con il proprio sacrificio e lavoro, questa bellissima due giorni di passione!

Ci rivedremo a GENNAIO per la festa di apertura anno 2013 e per le premiazioni dei trofei e delle competizioni principali dell'anno 2012.


I piloti iscritti al TEST DAY della 1199S PANIGALE e 848 Evo:
1) Giorgio Serci
2) Francesco Usai
3) Giordano Loi
4) Simone Loi
5) Francesco Vacca
6) Jury Portas
7) Stefano Passera
8) Andrea Pianu
9) Maurizio Fanelli
10) Stefano Tuveri
11) Filippo Tuveri
12) Giuseppe Guida
13) Davide Podda
14) Roberto Becciu
15) Mario Fadda
16) Gaetano Trogu
17) Roberto Argiolas
18) Fabio Cannas
19) Efisio Cinus
20) Marco Manca
21) Ignazio Pau
22) Simone Parente
23) Angelo Sbardella
24) Marco Anedda
25) Giuseppe Loddo
26) Federico Aramu
27) Filippo Palla
28) Paolo Caocci

Extra + 3: Lorenzo Biagi, "Beppe - Tecnomoto", Fabrizio Satta.

Piloti CHALLENGE 2012:

      NOME    COGNOME    MODELLO MOTO
1    FILIPPO    TUVERI   
2    GIUSEPPE    GUIDA   
3    GAETANO    TROGU  
4    GIORDANO    LOI  
5    FRANCESCO    USAI   
6    FEDERICO    ARAMU   
7    MARIO    FADDA  
8    GIORGIO     SERCI   
9    ANGELO    SBARDELLA  
10    FABIO     CANNAS  
11    MARCO    MANCA   
12    STEFANO    PASSERA   
13    GIUSEPPE    LODDO   
14    MARCO    ANEDDA  
15    ROBERTO    ARGIOLAS   
16    FILIPPO    PALLA  
17    SIMONE    PARENTE   
18    JURY    PORTAS  
19    FRANCESCO    VACCA   
 

TEMPI RECORD PER ANNO                   
1° CHALLENGE 2010           CATEGORIA        TEMPO   
1    FRANCESCO    USAI      SUPERBIKE        57.783   
2    GIORDANO       LOI         MEDIE                 55.435    Record Categoria
3    GIORGIO           SERCI    MONSTER         1.02.382    Record Categoria
4    FILIPPO             TUVERI    FC 4T                56.623   
5    FRANCESCO    VACCA     FC 2T               1.03.298    Record Categoria

2° CHALLENGE 2011                   
1    GIORDANO    LOI            SUPERBIKE        54.684    Record Categoria
2    FEDERICO    ARAMU      MEDIE                 56.543   
3    SALVATORE    FOIS        MONSTER           1.03.044   
4    MATTEO    PUDDU          FC 4T                  58.317   
5    FRANCESCO  VACCA    FC 2T                   1.03.926   

3° CHALLENGE 2012                   
1    GIUSEPPE GUIDA    SUPERBIKE               56.802   
2    GIORGIO    SERCI    MEDIE                        55.500   
3    MARCO ANEDDA     MONSTER                 1.03.976   
4    JURY PORTAS          MISTE/FC 4T             55.550 Record Categoria
5    FILIPPO PALLA         SS/DIAVEL                1.04.678 Record Categoria