Ducati.it

Diventa socio Ducati Sardinia DOC

Ultime News

01.05.2019

Ducati Vs Vespa in pista (07/07/19)

Pista e strada, la prima prova totale!

5 Ducati Sardinia Kart Endurance 2018, TROFEO FILIPPO SANNA - RECENSIONE

Edizione n5 con nuova formula e doppia gara! 18/11/18

5° Ducati Sardinia Kart Endurance 2018, TROFEO FILIPPO SANNA - RECENSIONE
Edizione n°5 con nuova formula e doppia gara!

5° ENDURANCE DUCATI SARDINIA DOC (18/11/18)
Reduci dal meraviglioso Ducati Challenge 2018 a Mores siamo giunti pronti alla 5a edizione DUCATI KART ENDURANCE, la terza del memorial dedicato a FILIPPO SANNA. Non poche le difficoltà di questa edizione, molti i piloti assenti per varie problematiche e concomitanze, necessità di riadeguare l’organizzazione e rivisitare la formula. Nonostante tutto infatti, all’ultimo, vi è stato un buon ricambio con numerose novità e una bella griglia di partenza.

I nostri trofei sono una festa dello sport e dell’amicizia che ci trasmette molti valori, il senso di comunità e appartenenza, il rispetto verso i compagni di gara e amici/avversari. Ancora una volta tutti i piloti hanno reso omaggio a Filippo contribuendo ad animare una giornata graziata dal tempo ed in cui è stato possibile utilizzare tutta la pista compreso il tratto di circuito esterno, molto spettacolare.

LE NUOVE REGOLE:
Gara, gara, gara!!!!! La formula è stata modificata per variare leggermente i giochi e per animare al massimo la pista. 15 minuti di prove libere a tempo per definire, con il miglior giro, le capacità dei piloti e per permettere ai nuovi di prendere confidenza con la pista ed i kart. Doppia gara a squadre "Endurance" ed Ironman! Si avete capito bene, ci siamo inventati anche questa folli! :-) Ma è solo l’inizio!

DA SEGNALARE:
I piloti sono venuti da tutta la Sardegna. Da tanto ci provava e finalmente è giunto Piero Desmo con i suoi due figli (che hanno provato i kart dedicati ai più piccoli), Gaetano Trogu e Paolo Testasecca, Stefano Lasi, Giangiuliano Pattarozzi con tutta la famiglia! Si, è proprio il caso di dirlo, l’evento Kart è anche un ritrovo, una birra ed un panino fra amici, una occasione di "gioco" per tutti, un divertimento nel vedere amici e parenti a confronto in pista mentre si è comodamente seduti grazie alla possibilità di visionare il 70% della pista dall’area ristoro.

LE REGOLE IN SINTESI:
- PESATURA. sono stati pesati tutti i partecipanti e, per ognuno, è stato definito un quantitativo di kg di zavorra rispetto al pilota più pesante.
- PROVE LIBERE. 15 minuti di prove libere a tempo
- SELEZIONE SQUADRE. In base al numero dei piloti e relativi tempi delle libere sono state abbinate le squadre. Dal pilota con il tempo migliore a quello con il tempo più alto a seguire.
- STOP & GO: obbligo per tutti i piloti di uno stop ai box di almeno 1 minuto durante la gara
- IRONMAN: ogni pilota correva con un kart per 40 minuti. Il singolo pilota competeva per la classifica singolo IRONMAN
- ENDURANCE: Nella classifica a squadre il primo pilota sommava i punti del secondo pilota abbinato con la logica "penalizzazioni2, ovvero il vincitore prendeva 0 penalità. Più distacchi e posizioni indietro aveva il secondo pilota e più penalità prendeva. La somma punti faceva la differenza.Punteggio più alto significava posizione più arretrata in classifica.

I PARTECIPANTI:
Riccardo Carboni, Alessandro Contu, Francesco Usai, Alessandro Picciau, Alessandro Carta, Alessandro Corona, Leonardo Addis, Gavino Cherchi, Piero Desmo, Roberto Dore, Giangiuliano Pattarozzi, Gaetano Trogu, Paolo. A supporto e ospiti: Giorgio Serci, Francesco Vacca, Alex Ra, Stefano Lasi, mogli e parenti / figli vari! :-)

LA GARA - QUALIFICHE
Mescolare le carte crea incertezza, adattamento e divertimento. La formula continua ad avere successo. Tutti in gioco senza preconcetti di livello o abilità. I 15 minuti di prove hanno subito fornito una idea di base dei tempi di ognuno per poter strutturare i TEAM.
Confermato di fatti un livello medio dei piloti molto elevato con i soliti nomi nella parte alta della classifica e con anche qualche sorpresa. La spunta Alessandro Carta con ben 4 decimi su Riccardo Carboni e 7 da Alessandro Contu che a sua volta prende il terzo tempo a fine qualifica a Francesco Usai e Alessandro Picciau (con un tempo quasi fotocopia), a seguire Leonardo Addis e Alessandro Corona ad 1 secondo e dietro, attardato di oltre 3/4 secondi, il resto del gruppo con alcuni nuovi piloti. Pista inizialmente un po’ scivolosa sia per l’umido che per le gomme ancora non perfettamente in temperatura. Ne ha fatto le spese Pattarozzi con un urto importante all’uscita di una curva di cui si è poi scoperto sfociato in un infortunio.

Sulla base dei tempi pertanto le squadre sono state le seguenti:

Ecco i TEAM ENDURANCE DUCATI 2018
TEAM 1: Alessandro Carta (CENZ), Gaetano Trogu, Piero Desmo
TEAM 2: Riccardo Carboni (RIKYC), Gavino Cherchi
TEAM 3: Alessandro Contu (PILLONEDDA), Roberto Dore
TEAM 4: Francesco Usai (FRANZ SARDOKAN),Giangiuliano Pattarozzi
TEAM 5: Alessandro Picciau (YOUTOO), Paolo Testasecca
TEAM 6: Leonardo Addis (LEO2K), Alessandro Corona
Il team 1 aveva tre componenti per ovviare al numero totale piloti dispari e un pilota più lento della media nel gruppo.

CLASSIFICA "QUALIFICHE PILOTI" CON MIGLIOR TEMPO E PILOTA REALIZZATORE DI TEAM (primi 3)
1 TEAM 1: Alessandro Carta  1.00.853
2 TEAM 3: Riccardo Carboni  1.01.295
3 TEAM 4: Alessandro Contu  1.01.623       

LA GARA - LO START
Se i tempi mostravano Carboni e Carta piuttosto favoriti, ancora tutto era da giocare. Il risultato del secondo pilota era determinante e anche la gara poteva mostrare molte insidie, traffico, errori. Tutto era da giocare per l’ENDURANCE mentre per la classifica IRONMAN il grande favorito era Carta ed al massimo la lotta poteva essere estesa ai primi 6 salvo sconvolgimenti. Insomma, le premesse erano ottime.

Partenza lanciata con subito Carta e Carboni a fare il passo. Carta ha subito iniziato a dare ritmo per sfruttare la pista libera e distanziare Carboni. Da lì non lo si è più riusciti a seguire se non al traguardo! Contu invece ha lasciato passare Usai che aveva un ritmo migliore nei primi giri ma è stato poi sopravanzato anche da Picciau che è rimasto attaccato ad Usai. Dietro La gara si è accesa con Addis, Contu e Corona. Contu seppure capace di tempi migliori non è riuscito a passare Addis che ha ben coperto ogni spiraglio senza commettere errori. Poco più indietro vi era l’altro terzetto formato da Pattarozzi, Trogu (in gran recupero), Testasecca. A seguire Cherchi e Dore. Più attardato ma regolare Piero Desmo. Le prime soste hanno subito reso la classifica incomprensibile con continui cambi di posizione in testa al gruppo fino a 5 minuti dalla fine. Nessun pilota ha fatto errori nelle soste ai box salvo Picciau per non aver schiacciato bene il pulsante di ingresso al box, cosa che è costata ben 10 secondi di ritardo.
I valori dei team sono stati pressoché tutti rispettati con alcune sorprese. Alessandro Carta è stato il totale dominatore ed ha fatto il vuoto dietro di se, 25 secondi al secondo. Bravissimo Trogu che ha abbassato in gara i tempi della qualifica di ben 3 secondi! Fattore determinante per la somma punti in classifica finale. Se la sono Giocata fino alla fine Carboni e Cherchi con Carboni che ha tenuto fino alla fine il 2° posto dell’IRONMAN. Da segnalare la bella sfida Picciau / Usai e la gara in rimonta di Addis su un Contu un po’ sottotono rispetto alle qualifiche. Corona, Pattarozzi, Testasecca e Dore hanno fatto un ottima gara. Piero infine ha cercato di tenere il passo essendo il terzo pilota del team favorito e non incidendo nel risultato finale se non in caso di fermo. Prima volta per lui sui kart! BRAVO!

La classifica ENDURANCE FINALE di SQUADRA:
Punteggi risicatissimi nel totale a dimostrazione dell’equilibrio dei team.

1° class. Alessandro Carta (CENZ), Gaetano Trogu, Piero Desmo      PT: 00 + 80 = 80
2° class. Francesco Usai (FRANZ SARDOKAN),Giangiuliano Pattarozzi  PT: 20 + 70 = 90
3° class. Leonardo Addis (LEO2K), Alessandro Corona                     PT: 40 + 60 = 100
4° class. Riccardo Carboni (RIKYC), Gavino Cherchi                       PT: 10 + 100 = 110
5° class. Alessandro Picciau (YOUTOO), Paolo Testasecca            PT: 30 + 90 = 120
6° class. Alessandro Contu (PILLONEDDA), Roberto Dore              PT: 50 + 110 = 160

IRONAMAN FINALE CON PUNTEGGI
       Nome              Penalità distacco
1° Alessandro Carta       Pt 00          1.00.117
2° Riccardo Carboni       Pt 10          1.00.531
3° Francesco Usai         Pt 20          1.01.029
4° Alessandro Picciau     Pt 30          1.01.214
5° Leonardo Addis         Pt 40          1.01.854
6° Alessandro Contu       Pt 50          1.01.753
7° Alessandro Corona      Pt 60          1.01.869
8° Giangiuliano Pattarozzi Pt 70         1.02.863
9° Gaetano Trogu          Pt 80          1.02.417
10° Palo Testasecca       Pt 90          1.04.055
11° Gavino Cherchi        Pt 100         1.04.005
12° Roberto Dore          Pt 110         1.04.847
13 Piero Garau (Desmo)    Pt 120         1.06.239

Come già più volta accaduto non vince solo e sempre il più veloce ma anche i piloti che, pur non avendo il tempo migliore, riescono a tenere una media costante e buona fino a fine gara. COMPLIMENTI a CARTA, TROGU e GARAU.
Si ringraziano tutti gli amici piloti per la collaborazione e per la passione impiegata in questa gara avvincente. Un particolare ringraziamento ad Alessandro Usai per la disponibilità e supporto nell’agevolare ogni nostra follia e variazione.


DUCATI SARDINIA DOC STAFF