Ducati.it

Diventa socio Ducati Sardinia DOC

Ultime News

01.05.2019

Ducati Vs Vespa in pista (07/07/19)

Pista e strada, la prima prova totale!

3 Ducati Sardinia Kart Endurance GP Filippo Sanna 2016

In ricordo di Filippo Sanna!

3° Ducati Sardinia Kart Endurance 2016, TROFEO FILIPPO SANNA - RECENSIONE
Grande Endurance, grandi piloti, grande cuore.


3° ENDURANCE DUCATI SARDINIA DOC (27/11/16)

La terza edizione parte come memorial di un pilota che è stato protagonista del trofeo e dei nostri cuori, Filippo Sanna, recentemente e tragicamente scomparso! Un atto dovuto e giusto, volto a ricordarlo in ciò che lui più amava fare, corre libero fra le curve e con i suoi amici, dimenticando tutto il resto ed i problemi della quotidianità. Per dare maggior risalto a questa occasione di ricordo verso il nostro amico Filippo è stato realizzato uno striscione fisso che richiama il trofeo Endurance dedicato oltre ad una foto cornice con l’ultima gara da lui disputata con i piloti Ducati e Skindoor più forti fra cui lui, per meriti, si era inserito.
Una seconda foto cornice è stata donata ai familiari di Filippo, era presente il fratello Fabrizio Sanna, per poterla ritirare e la fidanzata di Filippo, ancora visibilmente scossa come è immaginabile anche a causa del poco tempo trascorso dalla tragedia. Ogni immagine portava le firme dei piloti e amici partecipanti.
Una foto di gruppo dei piloti sotto lo striscione dedicato è stata il preludio all’inizio dell’evento!

La formula di successo delle edizioni precedenti non si cambia ma si affina, 24 piloti, 8 Team, tre piloti a Team, primi 10 piloti definiti in base ai migliori tempi, sorteggio del secondo e terzo pilota (per equilibrare le squadre e rendere la competizione imprevedibile, sorteggio del kart, cambio kart durante la gara, gestione dei tempi elettronica con semaforo e pulsante per lo stop del tempo, gestione dei pesi dei piloti con 80 come base senza zavorra. 15 i minuti di qualifiche e 90 minuti di gara per capire chi sarà il nuovo detentore del titolo. Il Breafing piloti è stato dettagliato e scrupoloso, ad opera della Direzione di gara,  per evitare errori e penalità nei ben 5 cambi necessari a portare alla fine la gara.

Siamo ormai arrivati a 11 anni di trofei Challenge e l’ennesimo record di 32 piloti partenti e 50 tester a due ruote, un World President Meeting e un trofeo kart Mondiale (vinto proprio da noi) e il 3° endurance con Team da 3 piloti…..è un bel risultato.

DA SEGNALARE:
Fra le belle cose la presenza di tre "famiglie" Fabrizio Masedu e figlio oltre a Francesco Scano e figlio, Simone Pistis e papà! Gara nella gara!

LE REGOLE IN SINTESI:
- sono stati pesati tutti i partecipanti e, per ognuno, è stato definito un quantitativo di kg di zavorra rispetto al pilota più pesante (appunto 80 kg)
- cambio kart per l'avvicendamento dei piloti, al momento di entrare nella corsia di decelerazione, dovevano cliccare su un pulsante che dava l'avvio del minuto di tempo utile alla ripartenza, Un semaforo rosso o verde definiva l'ok o meno al rientro
- cambio kart e pilota per un minimo di 5 cambi
- scorrettezze o sorpassi eccessivamente "grintosi" con penalizzazione di un giro
- entrata anticipata nella corsia di decelerazione con il rosso veniva punita con il tempo di circa  1 minuto di penalità

I PARTECIPANTI:

Mirco Babini, Riccardo Carboni, Alessandro Contu, Francesco Usai, Giorgio Serci, Alessandro Picciau, Alessandro Carta, Daniel Concas, Ilario Zanetti, Leonardo Addis, Alessandro Molino, Simone Pistis, Andrea Delussu, Mario Pirroni, Marco Manca, Fabrizio Masedu, Samuele Corda, Francesco Scano, Luca Scano, Marco Mocci, Giangiuliano Pattarozzi, Fabrizio Usai, Andrea Pistis, Andrea Corona.

LA GARA - QUALIFICHE
Definiti i team che comprendevano anche piloti che correvano per la prima volta (in questa gara lo spirito non è la vittoria a tutti i costi, semmai è il divertimento e il gioco che emerge dal mischiare sapientemente le abilità in gioco, pertanto anche i meno esperti sono ben accetti), si è passati alle qualifiche. In 15 minuti ogni squadra doveva far girare tre piloti e fare il miglior tempo possibile. Da subito i team si son dati battaglia accesissima a suon di giri veloci, ed alcuni team hanno privilegiato più giri di qualifica ai meno esperti in modo da fargli prendere confidenza con la pista. Il livello medio del 2016 era ancora più elevato anche grazie all’asseblamento di numerosi top driver titolati!!!
Lo si era visto nel 2014 e 2015, non ha fatto eccezione il 2016, tutto è da decidere fino alla bandiera a scacchi e tutto può succedere. Sei il più veloce? Non è detto tu vinca! Importante è la media sul giro dei tre piloti, la strategia di gara, il momento dei cambi, gli errori banali con il regolamento, il kart giusto a cui ci si adatta…ecc ecc
Andiamo a vedere nel dettaglio cosa è accaduto!

CLASSIFICA QUALIFICHE PILOTI CON MIGLIOR TEMPO E PILOTA REALIZZATORE DI TEAM
1 SIC 58 (A. Carta)         55.475
2 I SOLEGGIATI (A. Picciau) 55.622
3 DESMO GIO’ (G. Serci)     55.751

Leggermente attardato Dodi (A. Contu) a 1.2 sec e il precedente dominatore Cavaliere Nero (M. Babini). A sorpresa molto arretrati Fantasia 0 (D. Concas), Trop Gear (R. Carboni) e Desmo Bravi (F. Usai). Gli ultimi due in particolare hanno però deciso di far girare di più il loro pilota meno esperto rinunciando alla loro prestazione.

LA GARA - LO START

La griglia di questa edizione era estremamente bella, incerta, competitiva e piena di nuovi piloti e vecchi esperti! Non c’è di meglio per lo spettacolo! Ed è proprio stato così!!!
La partenza lanciata con le prime scaramucce fra i piloti, tutte in pieno spirito di correttezza, hanno mostrato un mantenimento delle posizioni abbastanza uniforme ma già dopo i primi 10 minuti iniziava la danza dei cambi con ogni team intento a sviluppare la sua strategia di gara e pronto a modificarla in base all’andamento.

Nello specifico Sic 58 e I Soleggiati si sono sempre mantenuti in battaglia mentre Cavaliere Nero, Dodi e Desmo Giò perdevano leggermente terreno. I piloti di punta pertanto cercavano di amministrare bene i cambi e l’organizzazione dei proprio coopiloti per ottenere il massimo risultato. Subito i primi errori e indecisioni hanno iniziato a far cambiare l’ago della bilancia a favore di Trop Gear e Desmo Bravi.
A metà gara ancora non si comprendeva bene la reale situazione ma con due cambi dalla fine I soleggiati era tallonato da Desmo Bravi (secondo) in pieno recupero dall’ultima posizione iniziale. Qualche errore ulteriore di Fantasia 0 e alcuni altri team ha determinato un tracollo in classifica.
Ogni cambio era una ulteriore mescolata e se I soleggiati infine ha avuto la totale sicurezza del risultato, gli altri inseguitori si sono dovuti barcamenare per trovare il guizzo finale. L’ha spuntata anche a causa di una penalità al penultimo cambio di Desmo Bravi, Sic 58 che ha preso il secondo posto trascinato dai tempi stratosferici di Alessandro Carta! Team Dodi però ha capitalizzato il vantaggio dei cambi facendo bene nella seconda parte cogliendo pertanto il terzo posto. Top Gear che meditava al podio ha anch’esso perso molto per piccoli errori come il resto della compagine che si è sgranata solo all’ultimo cambio piloti. Infatti i valori erano estremamente simili!

La classifica FINALE di SQUADRA:
1° class. TEAM DUCATI I SOLEGGIATI  (Alessandro Picciau, Francesco Scano, Andrea Delussu)
2° class. TEAM DUCATI SIC 58  (Alessandro Carta, Leonardo Addis, Fabrizio Usai) a 15.156
3° class. TEAM DUCATI DODI (Alessandro Contu, Simone Pistis, Andrea Pistis) a 1 giro


GIRI VELOCI EQUILIBRATISSIMI PER TUTTI:

1- 55.049 I SOLEGGIATI - ALESSANDRO PICCIAU
2- 54.379 SIC 58 " BEST LAP" - ALESSANDRO CARTA
3- 55.388 DODI - ALESSANDRO CONTU
4- 55.396 DESMO BRAVI - FRANCESCO USAI
5- 54.829 TROP GEAR - RICCARDO CARBONI
6- 55.025 DESMO GIO’ - GIORGIO SERCI
7- 55.686 CAVALIERE NERO - MIRCO BABINI
8- 55.845 FANTASIA 0 - DANIEL CONCAS

GIRI TOTALI EFFETTUATI:
94
NUMERO CAMBI MASSIMO: 7 Team Fantasia 0
Si ringraziano tutti i componenti dello staff dello Skindoor ed in particolare Alessandro Usai. Inoltre si ringrazia per il grande supporto: Alessandro Saba, Teresa Caria, Doriano Mucelli per le foto e le stampe, Andrea Delussu, Daniel Concas, Simone Pistis per il supporto organizzativo, Katya Khandohina per l’assistenza nel coordinamento delle prove della serie di capi tecnici in fase di produzione e relativa lista, l’immancabile Giorgio Serci per la strutturazione dei macro gruppi di gara.

DUCATI SARDINIA DOC STAFF