Ducati.it

Diventa socio Ducati Sardinia DOC

Ultime News

01.05.2019

Ducati Vs Vespa in pista (07/07/19)

Pista e strada, la prima prova totale!

2 REGATA DUCATI SARDINIA CUP (2017) - Recensione

Sempre pi bella, sempre pi divertente!

2° DUCATI SARDINIA CUP - 3/4 GIUGNO 2017

Se il 2016 è stata la prima edizione, a sorpresa, per il volere di due amici appassionati di motori e velocità (...anche sul mare)…, questo è stato l’anno della consacrazione e perfezionamento di una formula di successo! Si, decisamente la regata più bella, divertente, emozionante. I ricordi dello scorso anno, l’assenza di un amico (Filippo Sanna) perso lungo il percorso della vita, l’esperienza maturata, i piccoli dettagli e gli accorgimenti presi, gli amici nuovi…tutti elementi che, ben mescolati, hanno permesso il risultato migliore e l'apprezzamento di questa attività! Quale risultato? Due giorni memorabili! 

2° REGATA DUCATI CUP - Porto turistico di Cagliari

Due splendide giornate di sole, ben 2 imbarcazioni da 15 mt e una da 13.5, 3 Skippers, 20 partecipanti divisi in 3 team agguerriti tra cui due bimbi e due famiglie!!! Vento leggero all’andata e una nottata a Villasimius con la bonaccia!!! Non commentiamo le performance culinarie e enologiche.....al TOP! SPETTACOLARE!

Ecco i gruppi:

TEAM DUCATI A - Skipper Maurizio - Imbarcazione MARI PINTAU 15 mt
Alessandro Picciau (Skipper)
Francesco Usai
Katsiaryna Khandohina
Giovanni Sedda
Figlio G. Sedda
Alessandro Contu
Riccardo Carboni
Alex Ra
Fidanzata Alex

TEAM DUCATI B - Skipper Luca - Imbarcazione POTA POTA 15 mt
Giorgio Serci
Eleonora Ledda
Silvia Caddeo
Andrea Corona
Federico Aramu
Edoardo Aramu
Moglie Fede Aramu
Pierluigi (Skipper)

TEAM DUCATI C - Skipper Roberto - Imbarcazione MALADROXIA 13.5 mt
Francesco Vacca
Doriano Mucelli
Teresa Caria
Simona Mulas
Luisa Salvatori
Alessio (Skipper)

Come lo scorso anno il gruppo ha iniziato il ritrovo alle ore 15.00 presso il porto turistico di Cagliari, Portus Karalis. Un breve allestimento delle barche e controllo generale della strutturazione team da parte dello staff e subito si è passati all’accoglienza dei partecipanti con suddivisione delle cabine, carico del beveraggi e alimenti oltre ad un breve breafing generale.
I team sono stati studiati tenendo presente il tipo di imbarcazioni disponibili, numero cabine, le esperienze dei passeggeri e le relative capacità atletiche e la necessità di creare team equilibrati.

Con anticipo rispetto al programma, alle  16.40 le barche hanno iniziato a solcare il mare in modo ordinato e supportate da una leggera brezza che ha permesso l’uso delle vele anche se in configurazione ridotta.

PROGRAMMA:
Sabato
15.00 Incontro Team e breafing con Skipper
17.00 (16.40) Partenza
19.00 Sosta per la notte vicino al Porto di Villasimius (fronte Spiaggia del Riso)
21.00 Aperitivo e successiva cena
23.00 Giro di saluti tra le imbarcazioni, con i tender

Domenica
7.00 Colazione
10.15 Bagno
11.00 Tappa intermedia di rientro a Mari Pintau
12.40 Pranzo e pausa per la visione della diretta Moto GP (Gran Premio del Mugello)
15.30/16.00 START REGATA DI RIENTRO
19.00 Arrivo al Porto e fine della regata.

ECCO COME E' ANDATA:

La partenza del sabato ha subito permesso agli equipaggi di definire i ruoli di ogni componente. Tutti hanno avuto occasione di avvicendarsi al timone e ricevere informazioni su tutto ciò che è il mondo della barca a vela e le sue appassionanti peculiarità. Ogni Team aveva delle attitudini specifiche e non è facile descrivere tutto. Il Team A era formato dai piloti di Kart più forti del lotto con la sola assenza di Giorgio Serci (Team B). Picciau (Commodoro) ha, da bravo Skipper, fornito tutte le direttive per organizzare ogni attività e spostamento, Riccardo Carboni (Stig), in versione relax ha comunque contribuito alle operazioni di ancoraggio e supporto alla partenza, Alessandro Contu ha letteralmente schizzato da una parte all’altra gasato come un atleta in doppia dose di doping e cimentandosi alla guida e alle operazioni con i verricelli! Le ragazze delle varie barche si sono prodigate in cucina con ottimi risultati e gioia dei partecipanti. Altre delle ragazze si sono cimentate con i loro selfie, video ecc (cose da donne)!
Francesco Vacca e Giorgio Serci hanno tenuto banco alle loro rispettive barche. Teresa e Doriano hanno dato del loro meglio tra foto e video. Doriano ha, per il secondo anno di fila, tenuto a bada il suo mal di mare!
I cuccioli "mascotte" del gruppo si sono invece fatti adorare per i loro giochi e animazione, anche se i grandi erano molto peggio dei bambini! :-)
Federico Aramu ha supportato Giorgio nelle varie attività operative in qualità di esperto! Ogniuno ha dato una parte di sè e sarebbe impossibile citarl tutti descrivendo cosa hanno fatto.....anche perchè bisognava stare su 3 barche diverse allo stesso tempo.......ubiquità aiutaci tu!

All’arrivo a Villasimius la pace, lo spettacolo della costiera, i colori del tramonto hanno letteralmente incantato tutti! Le barche, nuovissime e veramente lussuose, hanno ulteriormente costituito un nuovo step di gradita goduria e serenità. In poco tempo tutti gli equipaggi brindavano al tramonto e festeggiavano mentre le cucine attivavano le loro attività di preparazione alla successiva delizia!
A volte è difficile descrivere il piacere e le emozioni di alcuni momenti, solo chi ha partecipato può capirlo! Sono odori, momenti fatti di tanti elementi che…..restano impressi nella mente!

Sul tardi i tender hanno cominciato a girottare per i saluti fra le barche…..e qualche ulteriore giro di vino, spumante e pasta prima di esaurire carburante ed energie.

Dalle ore 5.30 fino alle 7.30, pian piano, si sono risvegliati nuovamente tutti! Stanchi ma adrenalinici! Chi perché immortalava l’alba e chi perché veniva assalito da qualche membro dell’imbarcazione vicina che non aveva il caffè!!!! E via di ciambelle, latte, caffè, yogurt e torte varie!

Mente il fresco del mattino diventava "caldo" scattavano i primi bagni!

La prima tappa intermedia a Mari Pintau è stata sede di altri numerosi bagni, relax al sole e divertimento puro in cui tutti hanno potuto oziare, giocare, prendere il sole, degustare ottime bibite fresche! E…..mentre sul tavolo arrivavano i mega piattoni di pasta con ottimi vini di accompagnamento….iniziava la moto GP. Tutti a vedere le gara e tifare! E che tifo…..anche perché Dovizioso ha regalato la vittoria (la prima al Mugello dopo Stoner) e il podio vedeva al terzo gradino un’altra Ducati! Quale miglior modo di festeggiare????!

Di tutta questa perfezione doveva prima o poi arrivare la difficoltà da superare! Del resto è sempre così nei migliori film! Infatti l’assenza di vento non ha permesso la regata in programma e anzi, si è rivelata disastrosa poiché sostituita da onde di risacca!

Il rientro è stato pertanto anticipato ed è stato lungo….per alcuni lunghissimo e difficile! Una sfida con il resistere al moto ondoso incessante, costante........al punto tale che faceva piegare la barca da una parte all’altra e costringeva i vari "guidatori" a continue e costanti correzioni di traiettoria per ridurre le oscillazioni.

Ben oltre 3 ore infinite di navigazione in cui quai tutti hanno resistito strenuamente! Qualcuno di più e qualcuno di meno! Mentre infatti Stig e Commodoro si mangiavano qualcosa noncuranti delle onde…..altri volavano in bagno a liberarsi dell’oppressione interna! Tra i più massacrati Eleonora Ledda e Alex Ra! Alex però, mentre Eleonora ha perso la vita 5 volte, per ben 4 volte ha fornito alimenti sani e abbondanti ai pesci! Infine, non felice, ne ha lasciato un po’ "come firma" anche sulla carena posteriore della barca! Inutile dire che la barca Mari Pintau è stata denominata "Mari Cacciau" :-)

Un doveroso ringraziamento và ad Alessandro Picciau ed al suo Team per il lavoro di supporto svolto. Professionali e attenti a garantire la sicurezza e supporto a ciò che per noi era una festa!

RISULTATO DELLA GARA?
TUTTI A PARI MERITO! Questa volta ha trionfato solo la voglia di far festa come doveva e deve essere sempre! Chissà, un giorno ci ritroveremo a fare un’altra sfida, questa volta con il vento e la stessa voglia di divertirci. Infatti come in tutte le bellissime storie arriva sempre il colpo di scena a rendere tutto più incerto. Eh si, infatti comunichiamo che la DUCATI SARDINIA CUP, dopo il grande successo, "si ferma qui".

I MOTIVI:

Dopo un consulto con lo staff si è deciso che queste emozioni sono un esempio di "regalo" che coesione e amicizia possono portare a realizzare per tutti. L’idea di uno o poche persone, con la volontà di creare qualcosa di buono per tutti, possono portare a rendere felici e creare emozioni. Emozioni che devono insegnare altruismo, adattamento anche agli imprevisti, a far squadra, ad anteporre se stessi per gli altri, per il bene comune. Lo spirito dei vincenti è quello di pensare SEMPRE al prossimo. Fare il meglio per se stessi e per ciò che si sente giusto è ottimizzato SOLO IN UNA OTTICA COMUNE! Non si devono mai creare divisioni, pregiudizi, perdere fiducia in chi condivide ideali, dare per scontato o acquisito qualcosa, perdere i riferimenti che guidano all’affetto, amicizia, riconoscimento del sacrificio. QUESTI SONO VALORI DI EDUCAZIONE E CUORE VERO. Speriamo di avervi regalato queste emozioni e dato uno spunto per riflettere, proprio per questo ci fermiamo. La differenza fra fare qualcosa per gli altri e il nulla è tutta quì. Speriamo che il nostro impegno vi abbia dato uno spunto per la vita e per portare avanti i vostri valori. Tutto ciò che è fuori da questo modo di pensare NON E’ DUCATI SARDINIA DOC e NON E’ NOSTRO SOCIO/A. Voi siete e potete essere molto di più, basta seguire il vostro cuore! Ora tocca a voi......

DUCATI SARDINIA DOC STAFF