Ducati.it

Diventa socio Ducati Sardinia DOC

Ultime News

01.05.2019

Ducati Vs Vespa in pista (07/07/19)

Pista e strada, lo prima prova totale!

10 Ducati Sardinia Kart (6 Indoor) 2018

08 Aprile 2018...che gare, che battaglie!!!!!

10° Ducati Sardinia Kart (6° Indoor) 2018. Rivoluzione! Nuova edizione con regole dell’Europeo Kart, più gare e più emozioni!!!

Per festeggiare i 10 ANNI ci voleva qualcosa di nuovo, speciale, intrigante! Una decade merita di diventare una occasione particolare per dare lustro all’evento e raccontare una nuova festa sportiva. Un impegno non facile ma che abbiamo raggiunto a pieno ed oltre le più rosee previsioni! Cosa abbiamo cambiato? TUTTO!!!!
Nuova formula a "sorpresa," nuovo tracciato (appena modificato e tecnicissimo con varianti a doppio raggio) più gare, punteggi ad ogni sessione, gara nella gara con sottoclassifica e superclassifica finale! Non erano permessi errori! Titoli Donne, Young, Leggenda, Campione, Pro! Presenza anche del Presidente del Vespa Club che ha gareggiato con noi suggellando un nuovo sodalizio.
Ma veniamo ai dettagli!

FORMULA DONNE
Le donne hanno come sempre avuto uno spazio loro dedicato con doppia gara. La prima permetteva di gareggiare solo sul tempo con 10 minuti di cronometrate volte a prendere confidenza con kart e percorso. In base al miglior giro ogni pilota prendeva un punteggio. Nella seconda prova invece si passava alla gara con partenza da fermo, anch’essa con punteggio che si sommava alla precedente.

FORMULA YOUNG
Dedicata ai "piccoli" futuri campioni! In questa edizione ne avevamo soltanto uno che, per coraggio, meritava di correre anche se solitario. Pertanto è stato inserito per sicurezza insieme al gruppo delle donne. Il nostro piccolo Edoardo Aramu (anni 10 del 12/02/2008)non ha mancato di fare una gran bella figura!

FORMULA LEGGENDA
Come definito dal nome e come classificati dallo stesso circuito, trattasi dei piloti più titolati e forti in assoluto nella formula ufficiale del circuito comprese le gare non Ducati facenti parte di altri campionati. Sono i top driver assoluti e di riferimento grazie al loro storico di titoli e gare vinte precedentemente.
- Alessandro Picciau
- Alessandro Carta
- Riccardo Carboni (2 volte campione sardo)

FORMULA CAMPIONE
Riservata ai piloti Ducati esperti e di alto livello ma non facenti parte del gruppo Leggenda. Principalmente con gare limitate al gruppo Ducati. Purtroppo assente uno dei piloti più attesi, Giorgio Serci, bloccato per problemi fisici.
- Leonardo Addis
- Alessandro Contu
- Francesco Usai
- Daniel Concas

FORMULA PRO
Riservata a tutti gli altri piloti con minor esperienza di gara compresi i nuovi partecipanti.

Per le 3 formule Leggenda, Campione e Pro, ben 3 gare con somma di punti! Race 1 qualifica, race 2 semifinale e race 3 finale A e B! Alla fine, con la somma delle tre competizioni…..si arriverà ai nomi dei campioni! 1 punto per il miglior giro di sessione. Punteggi di base a scalare da massimo 24 in qualifica e 25 in pre finale e finale.

Dopo la pausa pranzo si è pertanto proceduto al breafing sulle regole e svolgimento della gara. A sorteggio pertanto si è proceduto con la selezione del primo turno di qualifica che aveva lo svantaggio di partire con kart e gomme fredde che potevano creare una piccola penalizzazione rispetto alle qualifiche successive. Ecco come è andata:

QUALIFICA A
Indipendentemente dai titoli, le qualifiche mischiavano tutti i partecipanti a sorteggio. Subito ne è nato un girone di ferro! Con 4 piloti della categoria Campione e 1 Leggenda su 9 piloti totali del lotto!
A sorpresa la gara non è stata da subito scontata e Riccardo Carboni (RIKYC.) ha lottato con il coltello fra i denti con Francesco Usai (Franz Sardokan) alternando una pole dietro l’altra per almeno 5 volte in 10 giri. Distacco risicatissimo di soli 0.133 decimi. Dietro a brevissima distanza si svolgeva l’altra battaglia ravvicinata tra Daniel Concas (DANY87), Alessandro Contu e Leonardo Addis. I tre non si sono risparmiati fino alla fine in quanto era molto importante avere una posizione buona in partenza considerando che la pista non favoreggia i sorpassi nelle fasi successive.

Così la classifica finale dei primi 5:

       Nome e cognome         Best laptime         Distacco
1)   Riccardo Carboni           55.561              0.000      LEGG
2)   Francesco Usai               55.694              0.133     CAMP
3)   Daniel Concas                 56.060              0.499     CAMP

4)   Alessandro Contu             56.170              0.609      CAMP
5)   Leonardo Addis                56.483              0.922      CAMP

QUALIFICA B
La qualifica B vedeva due piloti leggenda e il resto suddiviso in piloti Pro, pista e gomme calde con un possibile vantaggio in termini di tempi sul giro. In realtà le cose sono state ben più complicate. Proprio per la forte differenza dei piloti in pista i più veloci hanno faticato ad effettuare i sorpassi in sicurezza restando quindi leggermente penalizzati ma riuscendo comunque a trovare alcuni giri buoni per mettere a frutto la loro esperienza. In questo caso l’alternanza della pole è stata fra Alessandro Picciau (YouToo)ed Alessandro Carta (CENZ)che hanno dato quasi due secondi al terzo pilota in gara! Agevole terza piazza per Aramu mentre dietro Cherchi (Gavino8) e Giustra (Maverick996) hanno cercato di tenere a bada il resto del gruppo dai tempi molto ravvicinati.

Così la classifica finale dei primi 5:
       Nome e cognome         Best laptime         Distacco
1) Alessandro Picciau     55.666              0.000
2) Alessandro Carta         55.983              0.226
3) Federico Aramu           57.405              1.739

4) Gavino Cherchi             58.539               2.837
5) Domenico Giustra         59.355               3.689

Alla fine delle combattutissime qualifiche A e B si è quindi proceduto a suddividere, in base ai tempi, i piloti per la semifinale. Subito si sono iniziati a vedere i valori in campo anche se ovviamente qualcuno poteva essere più penalizzato dell’altro per via del traffico in pista con livelli molto diversi di abilità. Ecco il risultato dei primi TOP 15:

1) Riccardo Carboni          55.561
2) Alessandro Picciau       55.666
3) Francesco Usai             55.694

4) Alessandro Carta            55.892
5) Daniel Concas                56.060
6) Alessandro Contu           56.160
7) Leonardo Addis               56.483
8) Maurizio Mura                 56.648
9) Federico Aramu              57.405
10) Gavino Cherchi             58.539
11) Giangiuliano Pattarozzi  58.567   
12) Alessandro Corona        59.070
13) Domenico Giustra          59.355
14) Andrea Corona             59.360
15) Giusepe Porcu             59.532

QUALIFICA DONNE E YOUNG

Così la classifica finale per così dire "di famiglia" dove svetta Francesca Cara seguita dalla madre Carmen Collu. Davvero una bella accoppiata rara da vedersi e soprattutto con un bellissimo significato. Sorpresina invece per il giovanissimo Edoardo Aramu che alla prima esperienza ha mostrato doti di guida ereditate dal papà Federico! Subito competitivo a ridosso delle prime due. Seguite in modo più ravvicinato ed in fase ancora di presa di dimestichezza con il kart le altre 4 contendenti. Bello vedere la sportività e il divertimento nei loro occhi. Il tutto ovviamente era il preludio di ciò che sarebbe stato la gara finale. Alla fine della sessione si vedeva già la voglia di ritornare in pista a provare nuovamente nuove manovre per migliorare i tempi.

       Nome e cognome         Best laptime         Distacco
1) Francesca Cara               1.08.029               0.000
2) Carmen Collu                   1.10.090              2.061
3) Edoardo Aramu**             1.12.301              4.272  YOUNG

4) Simona Podda                  1.15.691             7.662
5) Simona Cadeddu              1.15.877              7.848
6) Stefania Zucca                  1.18.351              10.322
7) Federica Porcu                  1.25.372              17.343

LE PREFINALI
PREFINALE A – GARA 1

Dopo le qualifiche combattutissime si è arrivati quindi alla prima vera e propri resa dei conti! La scissione della classifica per tempi ha quindi rimescolato le carte riproponendo però alcune sfide! Alla battaglia tra Riccardo Carboni e Francesco Usai si è aggiunto Daniel Concas, stavolta ben più combattivo. Al verde i tre piloti hanno letteralmente fatto il vuoto dietro di loro! Nelle prime battute Carboni è stato più volte attaccato da Usai rintunzando ogni tentativo di sorpasso e affiancamento anche grazie alla forte esperienza di gara mentre Concas li tallonava da vicinissimo prontissimo a sfruttare ogni incertezza. Una piccola collisione fra i primi due ha creato un piccolo distacco che poi è stato mantenuto fino alla fine mentre anche Daniel Concas perdeva qualcosina da Usai sul finale assestando le posizioni in modo tale da non rischiare di buttare al vento un ottimo punteggio di gara in un sorpasso azzardato visto il risicato margine di tempi per un tentativo su sorpasso. Dietro si formavano due gruppi, il primo a due piloti guidato da Addis tallonato da Aramu (anche i due si sono tallonati da vicino per poi tirare i remi in barca solo sul finale) e il secondo guidato da Pattarozzi in continuo miglioramento.
Così la classifica finale dei primi 5:
       Nome e cognome         Best laptime         Distacco
1) Riccardo Carboni              55.589
2) Francesco Usai                 55.712                  1.864
3) Daniel Concas                  55.769                   2.632

4) Leonardo Addis                 56.379                11.202
5) Federico Aramu                 56.689                15.856

PREFINALE B – GARA 2
Poche storie nella prefinale B dove la lotta era letteralmente ristretta a due piloti. Alessandro Carta ha tirato fuori gli artigli abbassando letteralmente il tempo sul giro fino ad abbattere il muro del 55 (con il momentaneo record di gara) e distaccando con margine Picciau che non ha trovato il completo feeling con il kart gestendo comunque la situazione nel migliore dei modi. Dietro pertanto Alessandro Contu, vedendo che non poteva insidiare i primi due, ha tenuto posizione senza nessun problema forte di un passo gara di 7/9 decimi a giro migliore degli inseguitori. Più a distanza Gavino Cherchi invece ha dovuto lottare strenuamente con Maurizio Mura, che non ha mai ceduto un metro, per tenere una buona posizione e restare in alta classifica accumulando punti.

Così la classifica finale dei primi 5:
       Nome e cognome         Best laptime         Distacco
1) Alessandro Carta                54.976
2) Alessandro Picciau             55.546                  6.557
3) Alessandro Contu              56.112                  14.227

4) Gavino Cherchi                    57.014                  25.939
5) Maurizio Mura                      56.929                 26.555

"""""LE FINALISSIME"""""
Con le prime due prove andate si è passati quindi alla ultima tappa, la più difficile di tutte e dove era necessaria la zampata finale per confermare o sopravanzare gli avversari.

FINALE DONNE E YOUNG

La finalissima femminile è stata una bella sorpresa! Come da previsione bella partenza di Francesca Cara ma, grande sorpresa, il piccolo Edoardo Aramu supera di slancio Carmen Collu e parte all’inseguimento di Cara. Ben presto la raggiunge e i due fino alla fine lottano sul giro veloce anche con qualche piccola toccata con un duello avvincente. Il piccolo Edoardo Aramu ha stupito tutti sia per la grinta in gara che per la velocità di percorrenza in curva e controllo del mezzo nonostante lui usasse un LR4 (meno prestazione)rispetto al SR4 delle altre ragazze in gara. A lui, di una inezia, anche il miglior giro della gara. Francesca nonostante la sorpresa dell’inaspettato avversario, anche se con fatica, ha tenuto bene in mano la gara gestendo la posizione e la difficoltà dell’avversario di sorpassare concludendo la battaglia solo all’ultima curva. Per il terzo posto battaglia fra le due Simona con Podda che ha avuto la meglio su Cadeddu nonostante quest’ultima avesse un passo migliore in gara. Stefania Zucca e Federica Porcu hanno avuto anche loro un bel duello chiusosi con distacco ravvicinassimo fino alla fine. Ritirata Carmen Collu a causa di un piccolo contatto di gara.

Così la classifica finale:
       Nome e cognome         Best laptime         Distacco

1) Francesca Cara                  1.02.691
2) Edoardo Aramu**               1.02.636           1.026
3) Simona Podda                   1.04.143           25.211
4) Simona Cadeddu               1.03.750           25.666

5) Federica Porcu                   1.05.777           38.225
6) Stefania Zucca                    1.05.298           39.344
7) Carmen Collu                            Ritirata a 3 giri

FINALE B UOMINI

Dopo l’analisi dei dati del computer dello Skindoor, e l’incrocio dei parametri delle prime due prove, sono arrivati i nomi dei piloti finalisti divisi per gruppi.

Per alcuni di loro, sfuggita la finalissima di un soffio, si è passati al nuovo spareggio con gli altri avversari. Anche in questo caso tutto da rifare e nuova sfida. La spunta Alessandro Corona, nuovo arrivato nel gruppo, nonostante Andrea Corona stesse dando una grande prova per la lotta alla vittoria. Un sorpasso al limite ha poi invece portato sfortunatamente ad una collisione. Il kart giratosi di punta sulle protezioni ha causato la perita di 13 secondi facendolo scivolare nelle retrovie nonostante il 2° miglior tempo in gara. Sfrutta invece perfettamente l’errore degli altri piloti Andrea Meloni che ha reso la vita difficile a Corona fino alla fine con un bel duello! Non sfugge invece il 3° posto a Pattarozzi in pieno recupero e con miglior giro della sessione di gara (57.403). Non molto distaccato Giuseppe Porcu in costante progressione ha purtroppo trovato il miglior giro proprio sul finale rallentato da altri piloti. Bene anche Domenico Giustra, anch’esso nuovo arrivato, che ha comunque recuperato posizioni nonostante fosse penalizzato per differenza di peso di zavorra rispetto agli altri piloti. Lo scarto infatti è stato considerato fino a 85 kg.
Così la classifica finale, primi 5:
       Nome e cognome         Best laptime         Distacco
1) Alessandro Corona                 57.591
2) Andrea Meloni                          57.651            0.577
3) Giangiuliano Pattarozzi           57.403            3.021

4) Giuseppe Porcu                        57.950           11.828
5) Domenico Giustra                     58.334           15.456


FINALISSIMA A ASSOLUTA
Attesissima la finalissima, ultima prova della giornata! Tutto ancora in discussione per la classifica finale ed ancora tanti punti a disposizione! Tanta curiosità di vedere come sarebbe andata a finire la sfida fra i primi 7 piloti raggruppati in 1 secondo! Al verde Carta, conoscendo bene STIG, alias Riccardo Carboni, parte subito bene evitando ogni tipo di sbavatura. Carboni prima viene leggermente distaccato ma reagisce subito per poi riavvicinarsi inesorabilmente ed incollarsi alla ruota di Carta cercando di innervosirlo. I due da li in poi non faranno che studiarsi nel tentativo di non fare errori o non dare spiragli di vantaggio all’avversario. Carta alla fine porterà a casa il primo posto mentre Riccardo Carboni si accontenterà di un ottimo secondo posto in attesa della graduatoria finale per somma punti…..ancora incertissima! Dietro altra battaglia a due tra Alessandro Picciau e Francesco Usai. Picciau nuovamente in difficoltà con in suo kart si è subito reso conto di non avere un buon passo e pertanto ha condotto una gara di difesa. Usai, forte di un passo di gara migliore, lo ha pressato costantemente da vicino per oltre 7 giri rimanendo incollato al suo paraurti posteriore e tentando due volte il sorpasso senza trovare uno spiraglio. Daniel Concas nel mentre controllava gli avversari inseguitori e cercava di tenere il passo senza perdere troppo anche se il distacco restava costante rispetto ai piloti davanti. Usai, vedendo Concas a distanza di sicurezza, alla fine de 7° giro, vedendo una uscita di curva lenta di Picciau prima di un rettilineo, provava a passare internamente Picciau che però non lo vedeva arrivare continuando la sua regolare manovra……e chiudendo la traiettoria. Il sorpasso al limite ha il risultato che i due piloti, toccandosi, finiscono per sbattere sulla protezione esterna con la punta dei kart in posizione tale da non poter ripartire subito perdendo ben 12 secondi e due posizioni fino all’arrivo degli addetti all’assistenza di gara che li riposizionano in pista. Daniel Concas, nel mentre, si era liberato dei due diretti avversari Alessandro Contu e Leonardo Addis che continuavano a tallonarsi. Trovandosi in posizione di vantaggio e superati Usai e Picciau in panne, pertanto ha spinto al massimo sfruttando e capitalizzando il margine di sicurezza preso e consolidando il terzo posto. Dietro Contu e Addis erano in piena bagarre. Nei pochi giri che mancavano comunque non era ancora finita! Usai infatti rimontava insieme a Picciau su Addis e Contu che all’ultimo giro però venivano liberati dalla bandiera a scacchi. Gavino Cherchi  e Federico Aramu, anche essi in lotta dall’inizio alla fine a suon di giri veloci, chiudevano la battaglia senza Maurizio Mura che a 4 giri dalla fine doveva purtroppo fermarsi per una foratura al pneumatico anteriore che aveva reso il suo mezzo inguidabile.
Sul finale la parte più bella, le strette di mano di Alessandro Carta e Riccardo Carboni, Francesco Usai e Alessandro Picciau che chiudevano con sportività la battaglia perdonando e le "toccate" di gara. Da quel momento spettava alla graduatoria finale dei punti dire come era andata!

Così la classifica finale dei TOP 10 del 2018:
Nome e cognome         Best laptime         Distacco      CLASS.
1) Alessandro Carta        55.065                                       LEGG.
2) Riccardo Carboni       54.821                     0.430          LEGG.
3) Daniel Concas            55.496                     11.049         CAMP.

4) Alessandro Contu        56.135                    18.775          CAMP.
5) Leonardo Addis           56.145                    19.442           CAMP
6) Francesco Usai            55.420                   20.241           CAMP.
7) Alessandro Picciau      55.423                    21.731          LEGG.
8) Gavino Cherchi           57.422                     31.497          PRO
9) Federico Aramu          56.764                     33.896          PRO
10) Maurizio Mura           56.406                  Ritirato 4 giri    PRO

GRADUATORIA FINALE GENERALE A PUNTI
Così la classifica finale: PRIMI 15
 Nome e cognome         Pt qualifica    Pt prefinale   Pt Finale    TOT       CAT
1) Riccardo Carboni          25                 26                    25             76          LEGGENDA
2) Alessandro Carta          24                  26                    25             75          LEGGENDA
3) Daniel Concas               23                  23                    23             69          CAMPIONE

4) Alessandro Picciau         25                  24                   19              68          LEGGENDA
5) Francesco Usai              24                  24                   20              68          CAMPIONE
6) Alessandro Contu          22                 23                    22              67          CAMPIONE
7) Leonardo Addis             21                  22                    21              64          CAMPIONE

8) Alessandro Corona         18                    20                  25              63          PRO
9) Giangiuliano Pattarozzi   19                   20                   24              63          PRO
10) Gavino Cherchi             22                    22                 18               62          PRO
11) Andrea Meloni               19                   18                  24               61           PRO
12) Federico Aramu            23                  21                   17               61           PRO
13) Domenico Giustra         21                  19                   21               61           PRO
14) Giuseppe Porcu            20                 18                    24               60           PRO
15) Maurizio Mura               20                   21                   16              57            PRO

Fori dal top 15 alcuni piloti che avrebbero meritato di più tra cui spiccano Andrea Corona con 56 punti penalizzato dall’incidente in finale, Fabio Pinna con 54 punti esordiente assoluto sui kart e Maurizio Vannini (Presidente del Vespa club) con 50 punti che ha corso con il figlio (Fabio), nonostante alcuni problemi fisici, dimostrando di avere il "piede pesante".

CLASSIFICA FINALE PER CATEGORIE E PODIO

- LEGGENDA
Quest’anno la categoria indiscutibilmente più performance ha visto incursioni dei piloti della categoria Campione, cosa mai avvenuta in precedenza, a testimonianza dell’alto livello raggiunto anche dalla media dei piloti in gara nel trofeo Ducati! La spunta Riccardo Carboni che aveva capitalizzato il massimo punteggio nelle prime due prove mentre Carta, pur avendo vinto la finalissima, pagava la difficoltà patita nelle prime prove. Picciau purtroppo distaccato invece nel finale sia per aver trovato due kart con cui non ha trovato il giusto feeling e sia per l’incidente con Usai che comunque non avrebbe cambiato la classifica di categoria. Insomma, una annata sfortunata rispetto al 2017 che lo aveva visto grande trionfatore assoluto!

Nome e cognome         Pt qualifica    Pt prefinale   Pt Finale    TOT       CAT
1) Riccardo Carboni     25                 26                    25             76          LEGGENDA
2) Alessandro Carta     24                  26                    25             75          LEGGENDA
3) Alessandro Picciau  25                  24                   19              68          LEGGENDA

- CAMPIONE
Ogni anno nulla è scontato ed in gara può accadere di tutto. Così è stato anche quest’anno! Daniel Concas dopo essersi sempre avvicinato alla vetta del trofeo ha finalmente trovato l’occasione giusta gestendo al meglio ogni singola gara e prendendo punti preziosi a ridosso dei primi. Meritatissimo pertanto il più alto gradino del podio in quanto ha dato il massimo senza prendere eccessivi rischi e cogliendo la ghiotta occasione dello sfortunato incidente fra Usai e Picciau. Anche Contu però non è stato da meno ed ha sfiorato il secondo posto per soli 2 punti in quanto anche a pari punti il giro più veloce restava di Usai. Un po’ più indietro Addis a 64 punti totali dopo uno scontro senza tregua, fra Titani, con gli altri 3 avversari.

Nome e cognome         Pt qualifica    Pt prefinale   Pt Finale    TOT       CAT
1) Daniel Concas         23                  23                    23             69          CAMPIONE
2) Francesco Usai        24                 24                   20              68          CAMPIONE
3) Alessandro Contu    22                 23                    22              67          CAMPIONE

- PRO
Indecisissima fino alla fine era la classifica più imprevedibile in assoluto! L’ha vinta Alessandro Corona grazie ad un increscendo continuo a discapito di Pattarozzi che è rimasto penalizzato nella prima prova trovandosi in sorteggio con 5 dei piloti più forti del lotto. Pur chiudendo a pari punti con Corona è stato determinante il risultato della finale. Sorprende anche Gavino Cherchi che, per un solo punto, sopravanza Andrea Maloni, Federico Aramu e Domenico Giustra, TUTTI A 61 PUNTI.

Nome e cognome         Pt qualifica    Pt prefinale   Pt Finale    TOT       CAT
1) Alessandro Corona        18               20                    25              63          PRO
2) Giangiuliano Pattarozzi  19               20                    24              63          PRO
3) Gavino Cherchi               22                  22                 18             62          PRO

Si chiude così il trofeo sicuramente più combattuto della storia del DUCATI TOP DRIVER "INDOOR"! Tempi ravvicinatissimi, gare incerte ed al cardiopalma fino alla fine, nuovi piccoli campioncini che crescono e donne sempre più brave e competitive. Gli stessi sottogruppi e categorie infine sempre più vicini e competitivi con livelli di grande rispetto come del resto si è notato lo scorso anno nella 6 ore che ha visto il team DUCATI trionfatore contro squadre esterne. Non resta quindi che ringraziare tutti i partecipanti per la foga, la correttezza, il divertimento e l’energia cha ha animato il trofeo! Prossima tappa Kart a novembre con l’attesissima Endurance e Trofeo Filippo Sanna!

LO STORICO:

ALBO TROFEO "PILOTI DUCATI KARTING FORTE VILLAGE RESORT:
2009: 1) Giorgio Serci - 2) Francesco Usai - 3) Paolo Caocci      BEST LAP 2009: 0:39.157 Giorgio Serci
2010: 1) Francesco Usai - 2) Giovanni Maxia - 3) Giordano Loi   BEST LAP 2010: 0:39.477 Francesco Usai
2011: 1) Efisio Cinus - 2) Francesco Usai - 3) Giuseppe Guida BEST LAP 2011: 0:38.077 Francesco Usai
2012: 1) Francesco Usai - 2) Giorgio Serci - 3) Federico Demarchi BEST LAP 2012: 0.38:382 Giorgio Serci

ALBO TROFEO PILOTI DUCATI KARTING INDOOR - SKINDOOR SESTU:

2013: 1) Giorgio Serci - 2) Marco Anedda - 3) Roberto Argiolas
Internazionale: 1) Francesco Usai (DOC SARDINIA - ITA) - 2) Riccardo Carboni (DOC SARDINIA - ITA) - 3) DOC LIONE (FRA)
2014: 1) Giorgio Serci - 2) Marco Anedda - 3) Francesco Usai
2015: 1) Giorgio Serci - 2) Daniel Concas - 3) Simone Pistis
MONDIALE WPM 2015: 1) Giorgio Serci (SARDINIA DOC - ITA) - 2 Francesco Usai (SARDINIA DOC - ITA) - ( DOC PRATO - ITA)
2016: 1) Francesco Usai - 2) Giorgio Serci - 3) Alessandro Picciau
2017: 1) Alessandro Picciau - 2) Alessandro Carta - 3) Riccardo Carboni
2018: 1) Riccardo Carboni – 2) Alessandro Carta – 3) Daniel Concas

BEST LAP EVER:
anno 2011 - Francesco Usai, tempo 0:38.077 (Fort Village)
anno 2014 - Riccardo Carboni, tempo 0:40.859 (Skindoor Rt8)
anno 2015 - Giorgio Serci, tempo 0:40.155 (Skindoor Rt8s)
anno 2016 - Alessandro Picciau tempo 0:0.55.104 (Skindoor Rt8s - Sopraelevata)
anno 2017 - Alessandro Picciau tempo 0:0.46.494 (Skindoor SR4 - Circuito Corto causa pioggia)
anno 2018 – Riccardo Carboni tempo 0:0.54.821 (Skindoor SR4 - Circuito Corto causa pioggia)


SI RINGRAZIA
Organizzazione Skindoor: Alessandro Usai e il suo Staff per il lavoro svolto.
Organizzazione Club: Francesco Usai, Giorgio Serci, Leonardo Addis, Francesco Vacca
Fotografi: Doriano Mucelli, Teresa Caria

DUCATI SARDINIA DOC STAFF